“Quale onore. Grazie #HollywoodForeignPress”. Con poche parole e con un’immagine molto eloquente pubblicata su Instagram che lo vede saldamente seduto sulla poltrona del regista mentre dirige una scena: così Bryan Singer ha voluto ringraziare l’HFPA che ha assegnato a Bohemian Rhapsody il Golden Globe come miglior film drammatico e a Rami Malek il premio come miglior attore in un film drammatico.

Singer, lo ricordiamo, è stato licenziato dal film a poche settimane dalla fine delle riprese (a lui è subentrato Dexter Fletcher), ma rimane l’unico regista accreditato avendo diretto praticamente tutte le riprese principali. Investito dalle controversie circa alcune accuse di molestie, Singer non ha mai smesso di sostenere il film sui social e di celebrarne il successo, come dimostrano i like alle varie foto pubblicate in queste ore dai protagonisti del film ai party dei Golden Globes (cerimonia alla quale non risulta sia stato stato invitato e durante la quale non è stato mai nominato, nemmeno nei ringraziamenti).

 

https://www.instagram.com/p/BsUtnmCn68A/

View this post on Instagram

#tackled #bohemianrhapsody #goldenglobes

A post shared by Joe Mazzello (@joe_mazzello) on

View this post on Instagram

@bohemianrhapsodymovie #goldenglobes2019

A post shared by rogertaylorofficial (@rogertaylorofficial) on

View this post on Instagram

Insane !!! Bri

A post shared by Brian Harold May (@brianmayforreal) on

 

 

Trovate tutti i vincitori dell’edizione 2019 dei Golden Globes in questa pagina.

 

La pellicola è uscita il 29 novembre nei nostri cinema.

Scritto da Justin Haythe, il film è prodotto da Graham King, Jim Beach e Singer.

Consigliati dalla redazione