Cinema italiano in testa nel secondo weekend pieno del 2019. Non ci Resta che il Crimine incassa infatti 1.99 milioni di euro (sono 2 se si include la percentuale di cinema non conteggiata da Cinetel) in quattro giorni, un ottimo esordio per il film di Massimiliano Bruno, in crescita rispetto ai suoi precedenti titoli.

Scende al secondo posto Aquaman, che incassa altri 1.8 milioni di euro e sale a 8.8 milioni complessivi, mentre Ralph Spacca Internet incassa 8.9 milioni di dollari. Bohemian Rhapsody, al quarto posto, ottiene altri 1.2 milioni di euro e sale a ben 25 milioni di euro: ormai non serve più ricordare i record battuti da questo film.

Quinto posto per Van Gogh – Sulla Soglia dell’Eternità, che incassa un milione di euro e si conferma un’ottima controprogrammazione salendo a quasi 2.6 milioni di euro.

Sesta posizione per la nuova uscita City of Lies – L’Ora della Verità, che incassa 724mila euro in quattro giorni. Scende al settimo posto La Befana Vien di Notte, con mezzo milione di euro e un totale di 7.5 milioni di euro. Segue Moschettieri del Re, che incassa 403mila euro e sale a 4.9 milioni complessivi, mentre debutta solo al nono posto Attenti al Gorilla, con soli 396mila euro. Chiude la top-ten Vice – L’Uomo nell’Ombra, che incassa 377mila euro e sale a 1.2 milioni di euro.