Nei giorni in cui IT: Capitolo Uno stava per approdare nei cinema, si era molto discusso dell’assenza dal film di un passaggio molto importante del libro, quello in cui, per rafforzare il legame fra i Losers, Beverly decide di fare sesso con ciascuno di loro.

Un momento che, come specificato dai Muschietti, mancava anche nel trattamento del film curato da Cary Fukunaga (trovate maggiori dettagli qua e qua).

In un’intervista a Gary Dauberman, sceneggiatore di IT: Capitolo Uno e Due, pubblicata dall’Hollywood Reporter viene spiegato che il “sequel” riproporrà dei momenti molto forti ereditati direttamente dalla pagina scritta: l’aggressione omofobica ai danni di Adrian Mellon (interpretato da Xavier Dolan nel lungometraggio) e la ripetuta violenza domestica subita da adulta da Beverly Marsh.

È una scena molto iconica del libro e volevamo includerla nel film. Si svolge nella Derry dei nostri giorni e serve a far capire cosa sia diventata la città. Anche se vive in questa specie di ibernazione, l’influenza di Pennywise si fa sentire e quello che accade ad Adrian è malvagità allo stato puro. Questi bulli agiscono da tramite per Pennywise ed era importante farlo vedere.

Dauberman rivela anche di aver scritto una battuta per Bill Hader che, però, l’attore ha bocciato:

Fa un’imitazione incredibile di Al Pacino e l’avevo inclusa nello script, ma mi ha detto “L’ho già fatto al Saturday Night Live, non voglio farla.

 

 

Lo sceneggiatore ha poi parlato di quanto tempo il pubblico passerà in compagnia dei giovani Losers e dei toni generali del film:

I fan del primo film apprezzeranno, la loro è una presenza forte nel lungometraggio. Quanto ai toni è decisamente più sanguinoso e spaventoso quanto, se non più, del primo. Sono due film che formano una sola entità. Questo è più una naturale progressione ed estensione del primo.

Infine Dauberman ammette che, nonostante il successo e l’apprezzamento con cui la prima parte è stata accolta, deve ancora trovare il coraggio di scrivere a Stephen King per chiedergli un parere diretto:

Ho un numero sterminato di bozze di e-mail per lui e desidero davvero contattarlo, ma mi risulta davvero complicato dire qualcosa che non possa suonare trito e ritrito. Ho bisogno di parlarci, ma ho paura di un eventuale rifiuto. Non voglio spedirgli una lettera e, magari, non ricevere una risposta.

Il male risorge a Derry quando il regista Andy Muschietti riunisce il Club dei Perdenti – giovani e adulti – con un ritorno a dove tutto ebbe inizio, in “IT CAPITOLO DUE”. Il film è il sequel del grande successo di critica e box office del 2017 “IT”, sempre firmato da Muschietti, capace di incassare oltre 700 milioni di dollari a livello globale. Ridefinendo e trascendendo il genere, “IT” è diventato parte del nostro immaginario collettivo, nonchè il film horror dai più alti incassi di tutti i tempi. Poiché ogni 27 anni il male torna a manifestarsi nella cittadina di Derry, nel Maine, “IT CAPITOLO DUE” riunisce i personaggi divenuti adulti, e che da tempo hanno intrapreso strade diverse, a distanza di trent’anni dagli eventi del primo film. James McAvoy (“Split”, “Glass”) interpreta Bill; la nominata all’Oscar Jessica Chastain (“Zero Dark Thirty”, “Mama”) è Beverly; Bill Hader (“Barry” della HBO, “The Skeleton Twins”) ritrae Richie; Isaiah Mustafa (“Shadowhunters: The Mortal Instruments” in TV) è Mike; Jay Ryan (“Mary Kills People” in TV) interpreta Ben; James Ransone (“The Wire” della HBO) è Eddie, e Bill Skarsgård interpreta il protagonista Pennywise. Andy Bean (“Allegiant”, Starz “Power”) è Stanley, mentre tornano ai loro ruoli originali di membri del Club dei Perdenti Jaeden Martell nei panni di Bill; Wyatt Oleff nei panni di Stanley; Sophia Lillis nei panni di Beverly; Finn Wolfhard nei panni di Richie; Jeremy Ray Taylor in quelli di Ben; Chosen Jacobs in quelli di Mike, e Jack Dylan Grazer è nuovamente Eddie. Muschietti dirige il film da una sceneggiatura di Gary Dauberman (“IT”, “Annabelle: Creation”) basata sul romanzo ‘IT’ di Stephen King. Barbara Muschietti, Dan Lin e Roy Lee sono i produttori del film. Marty Ewing, Seth Grahame-Smith e David Katzenberg ne sono i produttori esecutivi. Il team creativo che ha lavorato dietro le quinte include il direttore della fotografia Checco Varese (“The 33”), lo scenografo vincitore dell’ Oscar Paul D. Austerberry (“La forma dell’acqua”), il montatore Jason Ballantine (“IT”, “Mad Max : Fury Road “), e il costumista nominato all’Oscar Luis Sequeira (“La forma dell’acqua”, “Mama”). “IT CAPITOLO DUE”, la cui uscita nelle sale italiane e IMAX è prevista per il 5 settembre 2019, è una produzione New Line Cinema, e sarà distribuito in tutto il mondo dalla Warner Bros. Pictures.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione