In occasione della promozione di Spider-Man: Far From Home abbiamo avuto modo di scambiare due chiacchiere con Amy Pascal, ex-guida della Sony Pictures tornata a ricoprire il ruolo di produttrice dopo Homecoming. Troverete il tutto presto sulle pagine di Badtaste.it, ma intanto vi proponiamo un’intrigante anticipazione dell’intervista.

Con il film dal 10 luglio nelle sale italiane debutta ufficialmente la nozione di “Multiverso” nell’Universo Cinematografico Marvel. Si tratta di un passo che aveva già iniziato a fare il film di Doctor Strange, ma è la prima volta che l’idea di universi alternativi entra attivamente in gioco.

È la seconda volta, invece, che se ne parla di un film dell’Uomo Ragno visto che a fare da apripista è stato qualche mese fa Spider-Man: Un Nuovo Universo, il film d’animazione premio Oscar di Rodney Rothman, Peter Ramsey e Bob Persichetti, prodotto proprio da Amy Pascal.

Il multiverso è qualcosa di estremamente eccitante” ha ammesso la produttrice nel corso della nostra intervista esclusiva. “Ho adorato Spider-Man: Un Nuovo Universo, ho amato completamente tutta l’esperienza lavorativa“.

Ha poi proseguito spiegando che per la Sony e i Marvel Studios è molto importante sorprendere il pubblico con cose nuove, senza proporre la stessa minestra riscaldata. “In tal senso il multiverso è un’idea vincente, perché apre a infinite possibilità. Possiamo fare letteralmente di tutto“.

Nel corso di Far From Home (come abbiamo già visto nei trailer) Mysterio spiegherà di provenire da un’altra dimensione ammettendo che Spider-Man sarebbe stato molto utile nel suo mondo. “Lo Schiocco ha squarciato la nostra dimensione” preciserà poi Nick Fury.

Con la “dimensione Marvel” squarciata non si può fare a meno di pensare alla possibilità che lo Spider-Man di Tom Holland si imbatta negli altri Peter Parker cinematografici, sulla scia di quanto fatto da Un Nuovo Universo.

Tom Holland, in tal senso, sembra decisamente favorevole.

Adorerei girare un film con quei ragazzi, sarebbe uno spasso. Sarebbe splendido” ha commentato in una recente intervista. “I fan lo chiedono a gran voce, perciò spetta alla Marvel e alla Sony deciderlo“.

Cosa ne pensa, allora, Amy Pascal? Parliamo di semplici fantasie o ci sono concrete possibilità oggi come oggi? La produttrice non ha voluto escludere nulla. “Ci sono [possibilità]. Tutto è possibile” si è limitata a dire. “Sarebbe decisamente interessante“.

In verità, la Sony è stata molto vicina a proporre un ritorno di vecchie glorie nei panni di Spider-Man proprio per il film d’animazione Un Nuovo Universo. In origine nel copione c’era una scena che prevedeva la comparsa dei tre Spider-Man cinematografici (Tobey Maguire, Andrew Garfield e Tom Holland), ma poi la produzione ha deciso di fare marcia indietro.

Uno dei registi aveva poi alluso alla possibilità che con il sequel ci sarebbe potuto essere un secondo tentativo.

Succederà prima o poi? Lo scopriremo.

Spider-Man: Far From Home diretto da Jon Watts uscirà il 2 luglio 2019 negli Stati Uniti, in Italia il 10 luglio.

Nel film torneranno Tom Holland, Zendaya, Jacob Batalon, Marisa Tomei, Tony Revolori e saranno presenti anche Jake Gyllenhaal (nei panni di Mysterio), JB Smoove, Cobie Smulders e Samuel L. Jackson.

Questa la sinossi:

Il nostro amichevole Spider-Man di quartiere decide di partire per una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e con il resto del gruppo. I propositi di Peter di non indossare i panni del supereroe per alcune settimane vengono meno quando decide, a malincuore, di aiutare Nick Fury a svelare il mistero degli attacchi di creature elementali che stanno creando scompiglio in tutto il continente.

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe vedere i tre attori insieme per un progetto? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione