La delicata situazione a Hong Kong potrebbe riflettersi in maniera inaspettata su Mulan, l’atteso film live action prodotto dalla Disney e in arrivo nel 2020.

Secondo quanto riferiscono i media americani, la protagonista della pellicola Liu Yifei è sotto l’occhio del ciclone dopo aver manifestato il proprio sostegno nei confronti della polizia di Hong Kong, accusata in queste ultime settimane di cercare di intervenire con metodi eccessivi e violenti i manifestanti e i giornalisti.

“Sostengo la polizia di Hong Kong, potete anche prendermi a botte ora”: secondo quanto riporta Variety, la Yifei ha ripreso un messaggio propagandistico diffuso da People’s Daily, canale principale del partito comunista cinese, rilanciandolo ai suoi 66 milioni di follower e aggiungendo “Che vergogna per Hong Kong, #ancheiosostengolapoliziadihongkong”. Sono le parole gridate da un giornalista di un tabloid nazionalista cinese che si era intrufolato tra i manifestanti all’aeroporto internazionale di Hong Kong qualche giorno fa, e che era stato malmenato da un gruppo di persone durante la protesta pacifica. La macchina propagandistica cinese ha approfittato di questo fatto per montare una campagna di disinformazione volta a convincere la popolazione che i manifestanti sono dei delinquenti malintenzionati.

La reazione sugli altri social non si è fatta attendere, e l’hashtag #BoycottMulan ha iniziato a diventare trending su Instagram, Facebook e Twitter, tutte piattaforme bloccate dal regime cinese. L’account Instagram dell’attrice è diventato un campo di battaglia tra sostenitori di una o dell’altra fazione, con moltissimi commenti negativi.

Ovviamente il mercato di Hong Kong è molto ridotto rispetto a quello cinese, ma la speranza dei sostenitori dei manifestanti è di sensibilizzare i fan in tutto il mondo e creare una protesta globale.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Questa la sinossi ufficiale del film:

Liu Yifei (Il Regno Proibito, Once Upon a Time) è stata scelta per interpretare il ruolo di Hua Mulan a seguito di un processo di casting durato un anno. Il cast del film comprende inoltre Donnie Yen (Rogue One: A Star Wars Story), Jason Scott Lee (Crouching Tiger, Hidden Dragon: Sword of Destiny), Yoson An (Shark – Il Primo Squalo), Utkarsh Ambudkar (Voices – Pitch Perfect), Ron Yuan (Marco Polo), Tzi Ma (Arrival), Rosalind Chao (Star Trek: Deep Space Nine), Cheng Pei-Pei (La Tigre e il Dragone), Nelson Lee e Chum Ehelepola, con la partecipazione di Gong Li (Memorie di una Geisha,Lanterne Rosse) e Jet Li (Shao Lin Si, Arma Letale 4).

Mulan narra l’epica avventura di una intrepida giovane donna che si traveste da uomo per difendere la Cina dall’attacco di invasori provenienti dal Nord. Figlia maggiore di uno stimato guerriero, Hua Mulan è energica, determinata e agile. Quando l’Imperatore decreta che un uomo per ogni famiglia dovrà arruolarsi nell’Armata Imperiale, Mulan prende il posto del padre malato e si arruola con il nome di Hua Jun, diventando una delle più grandi guerriere nella storia della Cina.

Il film è diretto da Niki Caro (La Ragazza delle Balene, McFarland USA) a partire da una sceneggiatura scritta da Rick Jaffa & Amanda Silver (Jurassic World, Heart of the Sea – Le Origini di Moby Dick) e Elizabeth Martin & Lauren Hynek, basata a sua volta sul poema narrativo La Ballata di Mulan. Il film Disney live action Mulan è prodotto da Jason T. Reed (Tartarughe Ninja), Chris Bender (A History of Violence) e Jake Weiner (Criminal) mentre Barrie M. Osborne (Il Signore degli Anelli – Il Ritorno del Re), Bill Kong (La Tigre e il Dragone, Il Regno di Wuba) e Tim Coddington (Crazy & Rich) sono i produttori esecutivi.

Uscito nelle sale nel 1998, il lungometraggio d’animazione Disney fu candidato a un Oscar® e due Golden Globe®.

La storia della leggendaria guerriera è uno dei racconti popolari più celebri della Cina e fa ancora parte dei programmi scolastici cinesi.

L’uscita di Mulan sul grande schermo è prevista per il 27 maggio 2020.

CORRELATO CON MULAN

Fonte: Deadline