La Paramount entra in gioco con il film di Harbinger: l’adattamento cinematografico del fumetto è infatti stato ceduto allo studio dalla Sony. La notizia arriva dall’Hollywood Reporter che precisa un dato interessante, ovvero che il progetto si trasferirà al nuovo studio con la stessa squadra creativa che stava già lavorando al progetto.

Justin Tipping rimarrà come regista assieme al produttore Neal Moritz, una pedina di primaria importanza di questo “trasloco”. Moritz, ricordiamo, ha trasferito il suo accordo di prelazione dalla Sony alla Paramount proprio l’anno scorso. Figurerà come produttore di Harbinger assieme a Toby Jaffe e a Dan Mintz della Valiant Comics.

Il progetto avrebbe dovuto entrare in produzione tra l’estate e l’autunno e coinvolgere potenzialmente Dylan O’Brien e Noah Centineo. I due attori dovrebbero essere ancora in lizza, anche se il film non è più considerato una priorità.

Fonti del Reporter sostengono che il film è tornato per un breve periodo in sviluppo alla Paramount, poi entrerà in fase di riprese.

Stando ai piani iniziali dello studio, Harbinger avrebbe dovuto essere il secondo film di un universo cinematografico assieme a Bloodshot, dando così vita a un nuovo franchise in attesa dell’evento crossover Harbinger Wars.

Le nuove decisioni creano però una spaccatura nel piano, creando una situazione simile a quella delle fasi iniziali della Marvel (negli anni ’90), con progetti affidati a compagnie diverse.

Le vicende di Harbinger segue un gruppo di adolescenti con poteri speciali alle prese con la Harbinger Foundation, una misteriosa organizzazione guidata dall’oscuro Toyo Harada.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!