Al Comic-Con di New York Matthew Vaughn ha parlato della sua battuta preferita The King’s Man – Le origini e anche della genesi di un’altra battuta di cui si dovrebbe parlare nel film in arrivo a febbraio 2020.

Parliamo della celebre “I modi definiscono l’uomo” pronunciata da Colin Firth in Kingsman: Secret Service; ne scopriremo le origini?

In un certo senso sì, scopriremo perché i modi definiscono l’uomo” ha commentato il regista prima di proseguire spiegando:

E scopriremo perché una delle mie battute preferite nel film è ‘la reputazione indica ciò che le persone pensano che tu sia, il carattere ciò che sei’. Contiene un mucchio di quelle che io definisco verità scomode per la società moderna che faremmo bene a ricordare. È un’allegoria. La prima guerra mondiale è successa a causa di alcuni politici folli e movimenti politici fuori controllo. Nessuno pensava che potesse esserci una guerra, e invece c’è stata. Anche oggi viviamo in tempi pazzi.

The King’s Man – Le Origini, l’atteso nuovo episodio del franchise di Kingsman, sarà al cinema il 14 febbraio 2020.

Scritto ancora una volta da Jane Goldman e Matthew Vaughn e prodotto da Vaughn, Cliff Lanning, Angus More Gordon, il film è un prequel ambientato nello stesso universo dei primi due film ma ai primi del novecento, e segue gli eventi che condussero alla creazione dell’organizzazione dei Kingsman su uno sfondo storico ben definito.

Nel cast vi saranno Ralph Fiennes nei panni di T.E. Lawrence, Liam Neeson in quelli di Herbert Kitchener, Daniel Bruhl in quelli di Gelix Yusopov, Gemma Arterton in quelli di Mata Hari e Rhys Ifans in quelli di Grigori Rasputin. Oltre a loro, figurano anche Harris Dickinson nei panni di Conrad, Aaron Taylor-Johnson come Lee Unwin, Matthew Goode come Tristan e Stanley Tucci come Merlin.

Consigliati dalla redazione