Damon Lindelof, durante la premiere di Watchmen, la serie HBO da lui curata (leggi la nostra recensione spoiler free in anteprima), ha avuto modo di condividere il suo parere circa il tema caldo di questi ultimi giorni: le “critiche” di Martin Scorsese ai cinecomic Marvel.

Interpellato da Variety si è così espresso:

C’è questa dimensione che i film della Marvel stanno cominciando a esplorare tanto che stanno effettivamente diventando provocatori e interessanti. Film come Logan o Black Panther sono molto vicini alla mia idea di cinema e mettere tutti i lungometraggi Marvel nello stesso calderone non mi pare corretto. Sarei curioso di sapere quanti film della Marvel ha visto. Non mi sembra ci sia bisogno di una forma di repressione. Penso che ci debba sempre essere spazio per l’intrattenimento popolare, per le proposte indipendenti e il “cinema”. Però stai parlando con uno a cui piace mangiare da Sizzler [nota catena americana di ristoranti per famiglie, ndr.]

Giusto qualche ora fa, abbiamo riportato anche le ironiche dichiarazioni di Taika Waititi che, in un’intervista rilasciata durante la promozione stampa di Jojo Rabbit, ha detto: “Ovvio che si tratta di cinema! Li vedi al cinema” ha commentato Waititi con la sua tipica dose di ironia. “Credo sia troppo tardi per definirlo Universo tografico Marvel“.

Nel cast di Watchmen figurano Don Johnson, Robert Redford, Regina King, Tim Blake Nelson, Louis Gossett Jr., Adelaide Clemens, Andrew Howard, Yahya Abdul-Mateen II, Sara Vickers, Tom Mison, Hong Chau e Jeremy Irons. Trent Reznor e Atticus Ross si occuperanno della colonna sonora.

La sinossi ufficiale:

Lo show è ambientato in una realtà alternativa e contemporanea negli Stati Uniti, nella quale i vigilanti mascherati sono diventati fuorilegge a causa dei loro metodi violenti. Nonostante ciò, alcuni di loro si riuniscono con l’obiettivo di iniziare una rivoluzione, mentre altri si preparano a fermarla prima che sia troppo tardi, mentre sempre più persone si chiedono: chi guarda i Guardiani?

 

Consigliati dalla redazione