Nonostante Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, fra oggi e venerdì, sia pronto a invadere le sale cinematografiche di tutto il mondo, in queste settimane si è quasi più parlato del film di Rian Johnson, Gli Ultimi Jedi, che di quello di JJ Abrams.

E non dobbiamo sorprenderci della cosa: la pellicola del regista attualmente in sala con l’apprezzatissimo Cena con Delitto – Knives Out, è stata un successo di critica e pubblico che, però, ha dato vita a una notevole serie di polemiche online da parte del cosiddetto, e ben noto, fandom tossico di Star Wars.

Nelle prossime ore il pubblico italiano avrà modo di scoprire se il nono film abbia o meno “retconizzato” quanto raccontato da The Last Jedi, ma, nel mentre, segnaliamo quanto dichiarato proprio da Rian Johnson qualche giorno fa in merito a una questione di cui è diventato esperto suo malgrado, ovvero il rapporto coi fan.

Penso che avvicinarsi a un qualsiasi processo creativo con lo scopo di far felice il fandom possa essere un errore che porta al risultato opposto rispetto a quello sperato. Anche parlando in qualità di fan, se mi avvicino a qualcosa, anche se si tratta di “qualcosa” che penso di volere, se vedo esattamente quello che immaginavo sul grande schermo non posso fare altro che reagire con un “Ah, ok”, perché potrebbe indubbiamente farmi sorridere, lasciandomi però una sensazione di sostanziale neutralità che non mi porterebbe a ripensare in seguito a quello che ho visto, lasciandomi insoddisfatto. Voglio rimanere scioccato, voglio essere sorpreso, voglio essere colto alla sprovvista, voglio vedere delle cose ricontestualizzate. Nel momento in cui mi siedo in un cinema in veste di fan, voglio essere sfidato. Quello che spero di provare ogni volta che vado al cinema è l’esperienza avuta con L’Impero Colpisce Ancora, un’esperienza risonante a livello emotivo, che si connette e va dritta al cuore della storia in una maniera che non avevo minimamente previsto.

CORRELATI CON STAR WARS: L’ASCESA DI SKYWALKER

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker di J.J. Abrams sarà al cinema il 18 dicembre 2019.

Nel cast torneranno Mark Hamill (Luke Skywalker), Anthony Daniels (C-3PO), Billy Dee Williams, Carrie Fisher (grazie a materiale d’archivio) e ovviamente i nuovi protagonisti Daisy Ridley, Adam Driver, John Boyega, Oscar Isaac, Domhnall Gleeson, Kelly Marie Tran, Joonas Suotamo, Billie Lourd (figlia di Carrie Fisher), Lupita Nyong’o.

Nuovi membri del cast saranno Naomi Ackie, Keri Russell e Richard E. Grant.

Scritto da Abrams con Chris Terrio, il film è prodotto da Kathleen Kennedy, Abrams e Michelle Rejwan.

Nella troupe John Williams (colonna sonora), Dan Mindel (fotografia), Rick Carter Kevin Jenkins (scenografi), Michael Kaplan (costumi), Neal Scanlan (creature e droidi), Maryann Brandon e Stefan Grube (montaggio), Roger Guyett (effetti visivi), Tommy Gormley (primo assistente regista) e Victoria Mahoney (regista di seconda unità).

Cosa ne pensate delle parole di Rian Johnson? Potete commentare qui sotto o sul forum!