Abbiamo già pubblicato alcune reazioni alle nomination agli Oscar 2020.

Nello specifico abbiamo citato Saoirse Ronan, Florence Pugh per la mancata nomination a Greta Gerwig, quella di Adam Sandler e la risposta di supporto che gli ha dato Kathy Bates per la mancata nomination a Miglior Attore, quella di un sorpreso Rian Johnson e le parole del regista e del protagonista del film, Joker, che ha ricevuto più candidature.

Ora, grazie all’Hollywood Reporter, facciamo una rassegna di altri commenti dei diretti e delle dirette interessate alle nomination degli Oscar 2020.

Taika Waititi (Jojo Rabbit): si è trattato di uno dei pochissimi lunedì mattina dove ho avvertito il desiderio di alzarmi dal letto. L’ho scoperto grazie ai messaggi della gente che mi ha scritto. Il mio telefono stava esplodendo. Ho ricevuto ben otto messaggi. Incredibile. Otto interi messaggi! Ed erano tutti di mia madre! Sono neozelandese e cerchiamo di non prendere mai nulla troppo sul serio, ma questa è una roba grossa. Sono davvero emozionato. E amo anche che si tratti di riconoscimenti ottenuti da un film come il nostro che è un vero sfavorito. Che è un po’ l’approccio al lavoro che abbiamo in Nuova Zelanda, cerchiamo di passare inosservati.

Charlize Theron (Bombshell): l’ho saputo mentre stavo portando i miei figli a scuola. Si è trattato di uno di quei momenti in cui la mia vita di madre e il mio lavoro sono entrati splendidamente in collisione. Ed è stato meraviglioso.

Leonardo DiCaprio (C’era una volta a… Hollywood): vorrei ringraziare l’Academy per aver riconosciuto il mio lavoro e quello delle splendide performance dei miei colleghi in nomination. Per questo film ho avuto l’incredibile fortuna di poter lavorare con dei partner brillanti come Quentin Tarantino, Brad Pitt e Margot Robbie. Questo film è un vero e proprio omaggio alla città di Los Angeles in cui ho avuto la possibilità di interpretare un attore alle prese con la sua stessa obsolescenza in un periodo in cui la nostra cultura andava incontro a enormi cambiamenti. E questo film è un tributo a tutte quelle persone che hanno fatto parte di questa industria. Il cinema è e continua a essere una potentissima forma di libera espressione artistica.

Amy Pascal (Piccole Donne): Stai scherzando? Non che mi sia sentita diversamente da come mi sono sentita con altri film che ho prodotto, ma è stata una gioia indescrivibile. Contrariamente a quello che si può pensare, le donne non fanno i film in maniera differente agli uomini. Sono incredibilmente orgogliosa di Greta, Saoirse, Florence, Jacqueline e Alexandre Desplat. Ci siamo messaggiati come dei folli questa mattina è stato tutto un ‘woohoo’.

James Mangold (Le Mans ’66): è stato un anno davvero pieno di film unici e toccanti. Per quel che mi riguarda sono contentissimo di essere circondato da queste persone e da un sacco di amici. Sono emozionatissimo per Rian Johnson e Bong Joon Ho. L’intero team del mio film ha lavorato insieme su svariati altri lungometraggi – alcuni di loro per sei o sette film. Quindi tutti fanno il tifo per tutti.

CORRELATI

Le nomination agli Oscar 2020

Le nomination ai principali premi della guild:

La votazione finale per gli Oscar inizierà il 30 gennaio e proseguirà fino al 4 febbraio. La 92esima edizione degli Academy Awards si terrà il 9 febbraio.

Trovate tutte le notizie sugli Oscar nella nostra pagina speciale.

Potete commentare qui sotto o sul forum.