Bad Boys for Life si prepara a dominare gli incassi del weekend lungo del Martin Luther King negli Stati Uniti: il terzo film della saga, arrivato 17 anni dopo il predecessore, ha raccolto 23.5 milioni di dollari venerdì (incluse le anteprime da 6.3 milioni di euro, un record per il mese di gennaio). Si tratta di un risultato secondo solo ai 30.3 milioni di American Sniper per il giorno d’esordio a gennaio, e dovrebbe tradursi in circa 55 milioni di dollari entro domenica sera, e più di 60 nei quattro giorni, una cifra davvero notevole.

Seconda posizione per Dolittle, che apre con 6.3 milioni di dollari venerdì: il film con Robert Downey Jr., costato 175 milioni di dollari, finirà per raccogliere poco più di 20 milioni in tre giorni e una trentina in quattro, configurandosi come il primo potenziale grande flop del 2020 (almeno negli USA).

Tiene molto bene 1917, che al terzo posto incassa 6.2 milioni di dollari e sale a 60.9 milioni complessivi (potrebbe incassarne più di 25 nei cinque giorni).

Al quarto posto, Jumanji: The Next Level incassa 2.1 milioni di dollari venerdì, salendo a 263 milioni complessivi, mentre Star Wars: L’Ascesa di Skywalker chiude la top-five con 1.9 milioni di dollari e sale a 485 milioni complessivi.

Fonte: BOM