Sam Raimi potrebbe tornare a dirigere un cinecomic Marvel: Variety rivela infatti che il regista è in trattative per dirigere Doctor Strange in the Multiverse of Madness per i Marvel Studios.

Raimi, che ha contribuito a lanciare il moderno genere supereroistico con Spider-Man nel 2002, rimpiazzerebbe Scott Derrickson, che qualche settimana fa ha abbandonato il sequel di Doctor Strange per divergenze creative (ma rimarrà coinvolto come produttore esecutivo). In caso le trattative andassero a buon fine, Raimi avrebbe pochi mesi a disposizione per inserirsi nella produzione prima dell’inizio delle riprese, fissato per maggio.

Conclusa la trilogia di Spider-Man, Raimi doveva dirigere anche un quarto film della saga che però venne cancellato a favore del reboot The Amazing Spider-Man. Nel 2009 dirige l’horror Drag me to Hell, seguito dal prequel del Mago di Oz, intitolato Il grande e potente Oz nel 2013. Da anni continua a lavorare come produttore, lavorando in particolare ai nuovi film e alla serie de La Casa Ash vs Evil Dead.

Intitolato Doctor Strange in the Multiverse of Madness, il sequel di Doctor Strange sarà nei cinema il 7 maggio 2021.

Il film vedrà nuovamente nel cast Benedict Cumberbatch nei panni dell’iconico supereroe, oltre a Elizabeth Olsen nei panni di Scarlet Witch.

Il film avrà una certa rilevanza perché per la prima volta un progetto Marvel Studios sarà direttamente collegato con una serie Disney +: in questo caso si tratta di WandaVision che debutterà proprio quest’anno.

Cosa ne pensate della possibilità di vedere Sam Raimi alla regia del secondo Doctor Strange? Ditecelo nei commenti!