È stata una gran bella Notte degli Oscar per Bong Joon-ho: premiato con la Palma d’Oro a Cannes, ha vinto l’Oscar al miglior film, al miglior film straniero, alla miglior sceneggiatura originale e alla miglior regia, ma questo non gli ha impedito di rendere onore a Martin Scorsese. Ritirando il premio come miglior regista, Bong Joon-ho ha infatti voluto condividere l’onore con i suoi colleghi nominati, e in particolare con Scorsese, per il quale ha incoraggiato una grande standing ovation.

“Quando ero giovane e studiavo cinema c’era un detto che recitava: il più personale è anche il più creativo. Era una citazione dal nostro grande Martin Scorsese, quindi… [si alzano tutti in piedi] A scuola studiai tutti i film di Martin Scorsese. Essere nominato al suo fianco è stato un grande onore, non avrei immaginato di poter vincere.”

Bong Joon-ho ha ringraziato anche Quentin Tarantino (“quando il pubblico occidentale non conosceva ancora i miei film, Tarantino era così gentile da inserirli nelle sue classifiche”) e gli altri nominati (“vorrei avere una sega elettrica per poter tagliare il premio i cinque e condividerlo con tutti voi”).

Ricordiamo che Martin Scorsese è l’unico regista ad aver avuto due film nominati a ben 10 Oscar che sono tornati a casa senza statuette: parliamo di Gangs of New York e The Irishman. Bong Joon-ho, in compenso, è diventato l’unico oltre a Walt Disney ad aver mai ritirato quattro Oscar nella stessa serata (anche se l’Oscar al film internazionale va al paese e non al regista).

 

Bong Joon Ho Wins Best Directing

Oscars Moment: Bong Joon Ho wins Best Directing for "Parasite"

Pubblicato da The Academy su Domenica 9 febbraio 2020

 

 

OSCAR 2020: I LINK UTILI

Trovate tutte le notizie e gli aggiornamenti sugli Oscar nel nostro speciale.

Cosa ne pensate? Potete commentare qui sotto o sul forum.