Il percorso che ha portato Deadpool sul grande schermo non è stato dei più semplici, fra discutibili apparizioni nel primo spin-off della saga di X-Men dedicato a Wolverine e leak vari, come vi abbiamo raccontato nel corso degli anni.

Alla fine però la scommessa fatta dalla (fu) 20Th Century Fox e da Ryan Reynolds è stata vinta con i due film VM che sono stati capaci di incassare la bellezza di 782 e 734 milioni di dollari. Il tutto a fronte di budget mediamente contenuti per gli standard di Hollywood: 58 milioni (esclusa P&A) per il primo Deadpool e 110 per il secondo.

Il profilo Twitter Ufficiale della pellicola ha deciso di celebrare la ricorrenza con il tweet che trovate qua sotto:

 

 

Una delle figure chiave per il successo dei due Deadpool è stata Emma Watts che, recentemente, ha rassegnato le dimissioni dal ruolo di presidente di produzione dopo vent’anni di guida della compagnia.

In 22 anni di lavoro alla Fox, la Watts ha lavorato con registi come James Cameron, James Mangold, Matt Reeves, Ridley Scott e Bryan Singer. Il suo addio è stato commentato cosi dalla star di Deadpool Ryan Reynolds: “Deadpool non sarebbe esistito senza Emma Watts, e di certo non sarebbe stato altrettanto belloSpero di continuare a lavorare con lei ovunque decida di andare“.

Quando al terzo Deadpool, durante la promozione home video del secondo Zombieland, il co-sceneggiatore Rhett Reese si è dichiarato sicuro del fatto che il film sarà Rated-R anche ora che l’ex major è divetnato un’etichetta della Disney:

Assolutamente sì, credo che resterà VM anche perché non penso proprio che finirà sotto al banner Disney. Non penso che quando andrete a vedere Deadpool 3 verrà introdotto dal Magic Castle di Disneyland. Penso che verrà proposto sotto al banner Fox.

Cosa ne pensate? Potete dire la vostra nello spazio dei commenti qua sotto!