Qualche giorno fa è mancato, a causa delle complicazioni del nuovo Coronavirus, Andrew Jack, attore (era Caluan Ematt nei primi due film della nuova trilogia di Star Wars) e insegnante di dizione in saghe come James Bond, i film Marvel, Il Signore degli Anelli e recentemente anche per The Batman.

Negli ultimi giorni proprio le star del Signore degli Anelli hanno ricordato il contributo dato da Jack ai film nell’allineare tutti i dialetti e gli accenti degli attori (per esempio, i quattro hobbit protagonisti provenivano da tre paesi differenti ma nel film avrebbero dovuto parlare con lo stesso identico accento). La New Line Cinema lo assunse proprio per supervisionare e coordinare i vari insegnanti di dizione e per insegnare agli attori le pronunce corrette dei nomi e delle parole della Terra di Mezzo, ben sapendo che i fan di Tolkien (che, lo ricordiamo, era anche linguista) avrebbero scrutinato ogni aspetto della trilogia cinematografica, inclusa la lingua parlata, i dialetti e le pronunce. Nel 2000 lo stesso Ian McKellen informò che “Andrew Jack sta seguendo attentamente le istruzioni scritte dallo stesso Tolkien nelle appendici dei romanzi.”

Elijah Wood (Frodo Baggins) ha commentato: “Mi spezza il cuore sapere che Andrew Jack è morto. Insieme a Roisin Carty ci ha guidato tra i molti accenti della Terra di Mezzo. Era un uomo gentile e affettuoso, il mio affetto alla sua famiglia e ai suoi amici.” Karl Urban (Eomer), invece, ha ricordato di aver lavorato recentemente con Jack anche alla seconda stagione di The Boys, la serie prodotta da Amazon e tratta dai fumetti di Garth Ennis.

 

Fonte: TORN