Uno dei film più attesi dell’anno, Tenet di Christopher Nolan, è anche il film che potrebbe convincere gli spettatori americani a tornare al cinema dopo l’emergenza Coronavirus. Al momento, infatti, il blockbuster della Warner Bros. è la prima grande nuova uscita prevista in calendario: la major ha infatti mantenuto al 17 luglio la data del lancio, e ora il CEO del circuito IMAX Richard Gelfond conferma che la sua compagnia sta lavorando duramente per poter assecondare questa decisione, anche perchè è desiderio di Nolan essere in prima linea nell’impegno a far tornare gli spettatori in sala.

Durante una conference call con gli azionisti, Gelfond ha infatti spiegato:

Chris vuole veramente che il suo film sia quello che farà riaprire i cinema. Non conosco nessuno che in America si sta impegnando di più per far riaprire i cinema e far uscire il proprio film.

Imax si è attrezzata per affiancare registi come Nolan per proseguire nella post-produzione dei propri film e farli uscire anche in formato IMAX senza rallentamenti:

Abbiamo implementato una serie di strumenti da remoto nel nostro workflow, e un numero selezionato di membri del nostro staff accede in sicurezza alle nostre postazioni di post-produzione per poter continuare a lavorare a titoli come Tenet.

Nonostante i cinema IMAX costino più dei cinema normali, Gelfond non crede che la crisi economica avrà un impatto negativo sugli affari:

Storicamente i cinema sono sempre andati bene durante i periodi di crisi economica.

In questi giorni il CEO della National Association of Theatre Owners (l’associazione degli esercenti americani) ha suggerito una serie di linee guida che dovranno seguire i cinema per riaprire a luglio e ha suggerito che se anche Tenet non dovesse avere un buon weekend di debutto, il passaparola positivo e le misure di sicurezza adottate dai cinema gli permetteranno di avere le gambe molto più lunghe rispetto ad altri blockbuster.

Fonte: Variety