Leslie Pope è morta: la scenografa (set decorator) di numerosi film dei Marvel Studios, nominata all’Oscar per il suo lavoro insieme a Jeannine Oppewall in Seabiscuit, era stata operata al cuore a febbraio e si è spenta mercoledì nella sua casa a Venice (California), secondo quanto rivela l’Hollywood Reporter. Aveva 65 anni.

Nata il 2 giugno 1954 a Bowling Green (Kentucky), Leslie Ann Pope si è laureata in biologia prima di trasferirsi a New York alla fine degli anni settanta per lavorare nel cinema. La sua carriera inizia a decollare nella seconda metà degli anni ottanta, ma è negli anni novanta che diventa scenografa e decoratrice di film come Il principe delle maree (1991), Carlito’s Way (1993), In & Out (1997), Donnie Brasco (1997). Nei primi anni duemila arriva la prestigiosa nomination al premio dell’Art Directors Guild per Prova a prendermi (2002) e la nomination all’Oscar per Seabiscuit (2003) e lavora a film come S1m0ne (2002), Spider-Man 3 (2007) e Sette Anime (2008). Negli anni dieci arrivano altre nomination agli ADG per Django Unchained (2012) e per film dei Marvel Studios come Captain America: The Winter Soldier (2014) e Avengers: Endgame (2019); lavora anche ad Ant-Man, Avengers: Infinity War e Ghostbusters.