L’uscita di Tenet avvenuta a fine agosto in una quarantina di mercati internazionali, Italia inclusa, e il 3 settembre negli Stati Uniti doveva ridare un po’ d’ossigeno all’agonizzante mercato del cinema in sala, messo in ginocchio dal virus che, dalla Cina, ha poi ammorbato il mondo intero.

Gli esiti non sono stati proprio quelli sperati.

O meglio, se è vero che, tutto sommato e date le circostanze eccezionali, nei mercati esteri ha comunque ottenuto un incasso di 283 milioni di dollari, in quello domestico il botteghino è stato decisamente più modesto. In nordamerica Tenet ha raccolto solo 50 milioni per una serie di ben note motivazioni, in primis quella relativa al fatto la chiusura dei cinema di New York, Los Angeles e San Francisco, delle città che, messe insieme, sono capaci di generare il 15-20% del box office statunitense. Ricordiamo che, secondo le stime, il punto di pareggio della pellicola di Christopher Nolan si aggirava intorno ai 500 milioni di dollari, importo che è restato un miraggio.

Proprio per questo, John Stankey, il presidente della AT&T, il colosso americano delle telecomunicazioni che controlla la WarnerMedia, non si dichiara propriamente deluso dal lancio e dagli esiti di Tenet, ma ammette a viso aperto che non si è trattato di un fuori campo.

Non posso dirti che abbiamo definito l’esperienza di Tenet come un home run, ma siamo comunque felici di averlo fatto uscire.

Stankey specifica che la prossima stagione delle feste sarà un vero e proprio checkpoint per stabilire se le prossime uscite della Warner verranno effettuate tramite il tradizionale canale della sala. Al momento l’uscita di Wonder Woman 1984 resta fissata al 25 dicembre negli USA, ma lo studio sta comunque tenendo in considerazione dei piani alternativi per la release theatrical. La decisione verrà presa in base all’andamento dell’emergenza sanitaria sia negli Stati Uniti che nei mercati internazionali più importanti.

Vogliamo ancora impegnarci a portare in sala alcuni dei contenuti che riteniamo importanti da far passare in sala, ammesso che il tutto abbia senso. Ma non ci aspettiamo una grande ripresa del settore, anzi ci attendiamo ancora una certa instabilità.

Tenet: la trama del film di Christopher Nolan

John David Washington è il nuovo protagonista dell’originale sci-fi d’azione di Christopher Nolan, “Tenet”.

Armato solo di una parola – Tenet – e in lotta per la sopravvivenza di tutto il mondo, il protagonista è coinvolto in una missione attraverso il crepuscolare mondo dello spionaggio internazionale, che si svolgerà al di là del tempo reale. Non un viaggio nel tempo. Ma inversione.

Il cast di Tenet include Robert Pattinson, Elizabeth DebickiDimple KapadiaAaron Taylor-JohnsonClémence Poésy, con Michael Caine e Kenneth Branagh.

Tenet è stato scritto e diretto da Nolan ed è stato realizzato con un mix di IMAX® e pellicola in 70mm. Emma Thomas e Nolan sono produttori con Thomas Hayslip in veste di produttore esecutivo.

La squadra creativa che ha lavorato dietro le quinte comprende il direttore della fotografia Hoyte van Hoytema, lo scenografo Nathan Crowley, la montatrice Jennifer Lame, il costumista Jeffrey Kurland, il supervisore degli effetti visivi Andrew Jackson e il supervisore degli effetti speciali Scott Fisher. La colonna sonora è opera del compositore Ludwig Göransson. Girato in sette nazioni differenti, il film è uscito al cinema grazie alla Warner Bros. Pictures il 26 agosto.