Sulle pagine di Empire James Gunn ha parlato non solo della trama di The Suicide Squad: Missione suicida e di Kevin Feige, ma anche della realizzazione da un punto di vista tecnico.

Il regista ha spiegato che a differenza dei film Marvel, questa sua ultima fatica ha fatto meno ricorso agli effetti visivi e più agli effetti speciali:

Con gli ultimi miei film il blue screen era sempre più presente, ha iniziato a seccarmi un po’ l’idea di trascorrere tre settimane su un set con qualche pietra viola dipinta. Ma The Suicide Squad è un film con così tanti effetti pratici, abbiamo costruito set giganteschi.

[Il supervisore] Dan Sudick crede che di aver lavorato a più effetti speciali in questo film che per tutti i film Marvel insieme. Ed è vero, perché abbiamo distrutto auto, fatto saltare cose in aria e usato tanti petardi… abbiamo potuto fare qualunque cosa volessimo.

Non ci sono stati limiti quanto a sesso e violenza e cose simili.

The Suicide Squad: Missione suicida di James Gunn arriverà il 6 agosto 2021.

Come già noto da diverso tempo, il film sarà una via di mezzo tra un sequel e un reboot, e nel cast figureranno attori del primo film (anche se non proprio tutti). Tra i ritorni nel cinecomic diretto da James Gunn avremo Margot Robbie (Harley Quinn), Joel Kinnaman (Rick Flag), Viola Davis (Amanda Waller) e Jai Courtney (Boomerang).

Invece, i nuovi arrivati saranno Idris Elba, David Dastmalchian, Daniela Melchior, John Cena, Flula Borg, Storm Reid, Peter Capaldi, Nathan Fillon, Joaquin Cosio, Mayling Ng, Sean Gunn, Juan Diego Botto, Taika Waititi, Alice Braga, Steve Afee, Tinashe Kajese, Jennifer Holland, Julio Ruiz, Pete Davidson e Michael Rooker.

Cosa ne pensate e quanto attendete The Suicide Squad: Missione suicida? Diteci la vostra nei commenti qua sotto!