Evangeline Lilly ha parlato con Collider di Ant-Man and the Wasp: Quantumania, le cui riprese sono in corso a Londra.

L’attrice, che a quanto pare sfoggerà un taglio corto nel film come alcune incarnazioni di Wasp nei fumetti, non si è sbilanciata sulla storia, ma ha dispensato grandi parole nei confronti dello sceneggiatore:

Sono rimasta senza parole per la sceneggiatura. Jeff Loveness è il nostro nuovo sceneggiatore, non abbiamo mai lavorato con lui prima e credo sia fenomenale. Lo trovo uno dei migliori sceneggiatori che abbiamo avuto. Padroneggia la sua voce in modo incredibile, perciò leggendo [il copione] riuscivo a sentire tutti i personaggi, ognuno con una personalità spiccata. Credo sarà un film speciale e davvero bello. In effetti credo che possa essere il migliore mai fatto.

 

 

Ant-Man and the Wasp: Quantumania sarà al cinema il 17 febbraio 2023, le riprese sono in corso nel Regno Unito.

Il film di Reed, dopo Thor: Love and Thunder di Taika Waititi, impiegherà la stessa tecnologia rivoluzionaria usata per realizzare The Mandalorian. Entrambi i registi hanno potuto conoscere la tecnologia proprio sul set della serie di Star Wars per Disney+.

Stagecraft prevede l’utilizzo di teatri di posa circondati da giganteschi schermi LED ad altissima definizione sui quali vengono proiettate, in tempo reale, le ambientazioni delle scene da girare, con un notevole risparmio in termini di creazione dei set e di illuminazione (anche e soprattutto in post-produzione).

Peyton Reed, che ha diretto i primi due film, sarà il regista anche del terzo, con Jeff Loveness alla sceneggiatura e Kevin Feige dei Marvel Studios alla produzione. Nel “tempo libero” ha diretto due episodi della seconda stagione di The Mandalorian.

Jonathan Majors vestirà i panni di Kang il Conquistatore. Nel cast torneranno anche Paul Rudd, Evangeline Lilly, Michael Douglas e Michelle Pfeiffer. Kathryn Newton (Detective Pikachu, Freaky) interpreterà invece Cassie Lang. Paul Rudd ed Evangeline Lilly percepiranno lo stesso compenso.

Quanto attendete il film? Potete dire la vostra nello spazio dei commenti in calce all’articolo!