In occasione dell’Investor Day della Disney, lo scorso dicembre, i Marvel Studios hanno annunciato anche alcune novità su Black Panther 2 come il fatto che la pellicola non uscirà a maggio 2022 come inizialmente previsto, ma l’8 luglio 2022.

In tale occasione è stato inoltre confermato che il film inoltre non continuerà a raccontare la storia di T’Challa, ma anzi la produzione “onorerà l’eredità di Chadwick Boseman” scegliendo di non affidare il ruolo ad un altro attore. Kevin Feige ha spiegato, infatti, che il sequel “continuerà a esplorare il mondo incredibile di Wakanda e tutti i personaggi diversificati e ricchi presentati nel primo film“.

In una recente intervista con ET, Angela Basset ha parlato della scomparsa di Boseman:

È una perdita terribile, ma Kevin [Feige], l’universo Marvel e Ryan [Coogler], il regista e sceneggiatore del primo film, sono tutti decisi a raccontare una storia il più possibile vicina a quella che avevamo pianificato.  Perciò siamo in attesa di scoprire cosa si sono inventati.

Ha poi aggiunto che le persone coinvolte dovranno “cambiare rotta e ci stanno ancora lavorando perché nessuno di noi sapeva nulla“.

Quanto al fatto che l’attore non sarà sostituito:

La sua eredità, la perdita, l’amore e l’apprezzamento che abbiamo per la persona che era e per quello che ha condiviso con noi non può essere sostituito. Ci manca tanto, è stato un onore immenso, ma sì, è completamente insostituibile.

 

 

La testata ha poi parlato con l’attrice della possibilità di usare la CGI per riportarlo in vita (ipotesi già scongiurata):

Interessante. Non ci avevo pensato, ma ovviamente parliamo di Wakanda, un paese che ha una tecnologia molto avanzata rispetto al resto del mondo, perciò per loro sarebbe possibile fare qualcosa di simile.

Black Panther 2 sarà al cinema l’8 luglio 2022.