Buone notizie, relativamente parlando, per pellicole molto attese come Black Widow dei Marvel Studios e Top Gun: Maverick della Paramount. Tutto si deve a un nuovo report pubblicato dall’Hollywood Reporter dove, sostanzialmente per la prima volta (o quasi) nell’arco di poco meno di un anno, qualche raggio di sole sembra sbucare dalle nubi ancora ben addensate in cielo.

Nel pezzo del popolare magazine si spiega un concetto che anche noi di BadTaste abbiamo enunciato molto spesso nelle nostre live: il fatto che svariati blockbuster o film di particolare richiamo siano stati rimandati dalle major, significa che queste aziende credono alla ripresa del cinema e non hanno intenzione di rinunciare a quella larga fetta di guadagni che tali lungometraggi potranno generare dalla canonica distribuzione theatrical.

John Fithian, presidente e CEO della Nato (National Association of Theatre Owners) spiega all’Hollywood Reporter:

Gli studios hanno rimandato la stra-grande maggioranza delle loro uscite fino al giorno in cui i cinema torneranno in attività per una ragione molto semplice. La release theatrical è la maggior fonte di reddito per questi titoli che non potrebbero risultare profittevoli senza questo canale. Il tunnel di questa pandemia è stato lungo per gli esercenti, ma s’intravede la luce alla fine della galleria.

L’ottimismo registrato da John Fithian viene confermato, al netto del caos organizzativo che si starebbe registrando anche in America per la campagna vaccinale, anche dall’analista di Wall Street Eric Wold della B. Riley Securities.

Senza addentrarci nel merito di una polemica spinosa come quella delle forniture vaccinali e di come le multinazionali del farmaco si stiano comportando, in materia di “favoritismi” con le varie entità statali con cui hanno stretto accordi, la promessa fatta dal neo presidente Joe Biden di vaccinare tutta la popolazione adulta degli Stati Uniti entro la fine dell’estate sembra aver già fatto proseliti in quel di Los Angeles.

Tornando alle pellicole citate in apertura, Black Widow e Top Gun: Maverick, sembra proprio che il loro destino sia dunque quello di restare esclusive per la sala. Niente Disney+ per Black Widow, e niente streaming (o rinvio) per Top Gun: Maverick.

Chris Aronson, presidente della distribuzione Paramount, puntualizza con la rivista:

Non abbiamo piani in merito allo spostamento della nostra distribuzione cinematografica di Top Gun. Credo che i prossimi due mesi saranno cruciali specie se la nuova amministrazione riuscirà effettivamente a implementare un robusto piano vaccini. Se la promessa fatta da Biden di vaccinare 100 milioni di americani in 100 giorni funzionerà, credo che ci ritroveremo in ottima forma.

Quello che sarà da verificare, sarà proprio l’andamento della campagna vaccinale in Europa, per non correre il rischio di ritrovarci in una situazione paradossale fatta di cinema aperti negli USA e ancora chiusi, o a capacità fortemente ridotta, nel Vecchio Continente.