A settembre del 2019 abbiamo appreso che la produzione di Bright 2 era stata rimandata, molto probabilmente a causa dei molteplici impegni del co-protagonista Will Smith.

Netflix, lo ricordiamo, era stata alquanto solerte nell’annuncio di un capitolo due, diramando la notizia il 3 gennaio del 2018, dopo circa dieci giorni dal debutto in streaming della pellicola decisamente disprezzata dalla stampa.

Ora, dai TCA, è lo stesso Ayer a confermare che il sequel è ancora nel radar di Netflix e si trova effettivamente in fase di sviluppo:

È ancora in fase di sviluppo. Ci stiamo lavorando e, se tutto va bene, saremo in grado di cominciare a lavorarci presto. Sarà una grande opportunità per esplorare ancora più quel mondo. Penso che anche il pubblico abbia avvertito l’esistenza di questa possibilità. La gente ci chiedeva “Raccontateci dei draghi e della storia di questo mondo”. Che è davvero ricca tanto che vogliamo esplorarla più in profondità.

Bright: il production designer Andrew Menzies a bordo del sequel

La sinossi del primo film:

Questo action thriller è ambientato in un presente alternativo nel quale esseri umani, orchi, elfi e fate convivono fin dalla notte dei tempi. La pellicola, diretta da David Ayer (Suicide Squad, End of Watch – Tolleranza zero, sceneggiatore di Training Day) segue le storie di due poliziotti molto diversi tra loro. Una notte Ward, un umano (Will Smith) e Jakoby, un orco (Joel Edgerton) partono per un normale giro di pattuglia, che però sconvolgerà il futuro del mondo a cui sono abituati. I due si ritrovano così a dover superare le loro divergenze personali e a battersi contro un nemico aggressivo, lavorando insieme per proteggere una giovane elfa e un oggetto che si pensava dimenticato e che, nelle mani sbagliate, porterebbe alla distruzione totale.

Cosa ne pensate? Siete curiosi/e di vedere un sequel di Bright? Ditecelo nei commenti!