I maggiori incassi del 2021 in Italia: un anno di transizione?

spider-man cinema arcadia
I dati del 2021 del cinema italiano sono inevitabilmente condizionati dall’andamento della pandemia e da tutto quello che ne consegue, e come dicevamo per gli incassi americani, anche quelli italiani presentano luci e ombre. Da quando è iniziata l’emergenza, nel 2020, le parole dette sono state tante, e i fatti relativamente pochi. Il pubblico italiano è rientrato progressivamente in sala, accogliendo l’obbligo di green pass senza troppi problemi, ma è chiaro che una grande fetta di spettatori non è ancora tornata al cinema e ha iniziato a disabituarsi a farlo. I distributori hanno affrontato con coraggio un anno difficile, tuttavia hanno anche fatto scelte discutibili, soprattutto durante le festività natalizie, cosa che analizzeremo più nel dettaglio dopo il weekend dell’Epifania che chiude ufficialmente le feste. Anche nel nostro paese, comunque, gli spettatori si sono riversati al cinema quando pensavano ne valesse realmente la pena (vedi il caso Spider-Man: No Way Home), e questo dovrà stimolare riflessioni molto serie sul lavoro da fare nel 2022 per rendere la sala qualcosa di nuovamente allettante, pandemia permettendo e sperando che il 2021 sia stato davvero “solo” un anno di transizione.

Tenendo conto che fino alla fine di aprile i cinema sono rimasti chiusi (e quando hanno riaperto hanno subìto per mesi limitazioni nella capienza e il coprifuoco), nel 2021 sono stati incassati 169 milioni di euro, per un totale di 24.8 milioni di biglietti staccati. Il dato è quello raccolto da Cinetel, e come noto non include gli incassi dei film distribuiti da Netflix/Lucky Red, uno dei quali verosimilmente ha raccolto qualche milione (parliamo ovviamente di È stata la mano di Dio). Al contrario del dato americano, quello italiano è in calo rispetto al 2020 (-7% negli incassi e -11% nelle presenze). Va ricordato che a gennaio 2020 gli strascichi del dicembre 2019, l’uscita di Tolo Tolo e quella del film dei Me contro Te contribuirono a registrare incassi veramente notevoli che ebbero un impatto sulla cifra complessiva annuale (poi totalmente azzoppata dal primo lockdown, dalle riaperture pur con pochissimo prodotto dei mesi successivi e infine dal secondo lockdown). Confrontandolo con i dati del 2017, 2018 e 2019, il calo del 2021 è di circa il 71% negli incassi e del 73% nelle presenze. Tenendo presente solo il periodo maggio-dicembre, il calo è del 51% come incassi e del 53% come presenze. Tra ottobre e novembre il calo è sceso al 40%. Si tratta di cifre molto pesanti, ovviamente, ma che portano a guardare con ottimismo al 2022. Interessante notare, comunque, che nel 2021 sono stati distribuiti ben 430 nuovi titoli tra film, eventi, riedizioni ed edizioni speciali: un numero in linea con quello degli anni precedenti alla pandemia.

A dominare la top-ten annuale, ovviamente, Spider-Man: No Way Home, che ha chiuso il mese di dicembre con oltre 19 milioni di euro. Segue un altro cinecomic, Eternals, con ben 8.4 milioni di euro. Al terzo posto No Time to Die con 8 milioni di euro.

Per quanto riguarda il cinema italiano, i titoli prodotti o co-prodotti nel nostro paese hanno raccolto poco più di 36 milioni di euro sul totale, per 5.6 milioni di spettatori: la quota mercato è del 21%, in linea con quella degli anni precedenti alla pandemia. I titoli italiani più visti sono stati Me contro te – il mistero della scuola incantata (5 milioni di euro), Come un gatto in tangenziale – ritorno a Coccia di Morto (3.2 milioni di euro) e Freaks Out (2.6 milioni di euro).

LA CLASSIFICA DEI MAGGIORI INCASSI IN ITALIA DEL 2021

  1. SPIDER-MAN: NO WAY HOME – € 19.378.703
  2. ETERNALS – € 8.400.401
  3. NO TIME TO DIE – € 8.018.877
  4. DUNE – € 7.318.362
  5. VENOM: LA FURIA DI CARNAGE – € 7.109.002
  6. ME CONTRO TE – IL MISTERO DELLA SCUOLA INCANTATA – € 5.097.100
  7. FAST & FURIOUS 9 – € 4.864.243
  8. BLACK WIDOW – € 4.772.899
  9. ENCANTO – € 4.539.070
  10. SHANG-CHI E LA LEGGENDA DEI DIECI ANELLI – € 3.822.820

I FILM ITALIANI CHE HANNO INCASSATO DI PIÙ NEL 2021

  1. ME CONTRO TE – IL MISTERO DELLA SCUOLA INCANTATA – € 5.097.100
  2. COME UN GATTO IN TANGENZIALE – RITORNO A COCCIA DI MORTO – € 3.199.741
  3. FREAKS OUT – € 2.668.768
  4. DIABOLIK – € 2.023.081
  5. TRE PIANI – € 2.005.274
  6. CHI HA INCASTRATO BABBO NATALE? – € 1.850.306
  7. IO SONO BABBO NATALE – € 1.677.643
  8. LA SCUOLA CATTOLICA – € 1.592.459
  9. QUI RIDO IO – € 1.534.026
  10. PER TUTTA LA VITA – € 927.237

LA QUOTA MERCATO DELLE DISTRIBUZIONI NEL 2021

  1. WARNER BROS (99 film) – € 60.154.168
  2. DISNEY (40 film) – € 32.786.758
  3. UNIVERSAL (50 film) – € 23.822.515
  4. 01 DISTRIBUTION (75 film) – € 13.800.552
  5. EAGLE PICTURES (33 film) – € 9.687.851
  6. VISION DISTRIBUTION (46 film) – € 7.394.898
  7. LUCKY RED (72 film) – € 5.761.519
  8. MEDUSA (53 film) – € 3.990.902
  9. BIM (50 film) – € 2.731.465
  10. NEXO DIGITAL (42 film) – € 2.185.884

I MAGGIORI INCASSI DEL 2021 PER NAZIONALITÀ

  1. USA – € 98.137.441 – % 57,93
  2. ITALIA – € 34.594.693 – % 20,42
  3. REGNO UNITO – € 20.723.670 – % 12,23
  4. SPAGNA – € 2.885.942 – % 1,70
  5. FRANCIA – € 2.637.860 – % 1,56
  6. SVEZIA – € 1.669.215 – % 0,99
  7. NUOVA ZELANDA – € 1.059.642 – % 0,63
  8. GIAPPONE – € 1.015.923 – % 0,60
  9. GERMANIA – € 885.636 – % 0,52
  10. DANIMARCA – € 725.160 – % 0,43

Fonte: Cinetel

 

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.