Sembra che le riprese aggiuntive di Doctor Strange in the Multiverse of Madness dureranno parecchio.

Solitamente i grandi blockbuster prevedono sempre una sessione di riprese in piena post-produzione, dopo che viene realizzato un primo montaggio del film, nella quale si girano alcune scene aggiuntive per chiarire meglio alcune sequenze o migliorare lo scorrimento generale della storia. Fonti citate dall’Hollywood Reporter, però, lasciano intendere che quelle del sequel di Doctor Strange saranno “significative”. Le nuove riprese si stanno svolgendo a Los Angeles, dureranno almeno sei settimane fino alla fine dell’anno (sei giorni a settimana, vacanze di Natale incluse) e prevedono non solo riprese aggiuntive, ma anche che si rigirino alcune scene.

Oltre a Benedict Cumberbatch, saranno ovviamente coinvolti anche altri attori del cast (anche se non è chiaro quali), Sam Raimi si occuperà di dirigere anche questa sessione, con lo sceneggiatore Michael Waldron (Loki) coinvolto ancora una volta nella scrittura di nuove scene. La troupe dovrebbe essere la stessa che ha lavorato recentemente a riprese aggiuntive di film Marvel come Spider-Man: No Way Home e della serie Moon Knight.

Nulla di allarmante, comunque, anche se lo stesso Hollywood Reporter cita fonti che sostengono che “anche nel mezzo della produzione, la Marvel spesso aumenta la durata delle riprese perché i suoi film sono molto complessi”, alternandole ad altre che affermano che “gireranno fino alla fine dell’anno. È letteralmente come girare un altro film”. Sembra che nelle prime due settimane si “sistemeranno” alcune scene girate nella prima sessione di riprese che si è svolta nel Regno Unito: non tutti gli attori erano disponibili all’epoca, e in quella fase la pandemia stava creando ancora molti problemi logistici. Ricordiamo che le riprese sono iniziate a novembre 2020, per poi interrompersi a gennaio 2021 e ripartire più in là, terminando in primavera.

Il sequel del film di Scott Derrickson è stato annunciato a luglio 2019 durante il lungo panel al Comic-Con di San Diego e sarebbe dovuto arrivare al cinema il 5 novembre 2021 prima del rinvio al 25 marzo 2022 e, successivamente, al 6 maggio 2022. Le riprese si sono tenute anche in Norvegia oltre che ai Longcross Studios di Londra.

Trovate tutte le informazioni nella nostra scheda del lungometraggio.