Il ritorno in sala della saga con “Jurassic” nel titolo ma con pochissimi dinosauri effettivamente giurassici segna anche un altro ritorno in sala, decisamente più importante: quello dei dinosauri, per quanto non giurassici, che sono il motivo principale del successo del franchise.

Pensateci bene e poi provate a rispondere a questa domanda: esiste qualcosa di più bello dei dinosauri? D’accordo, magari Godzilla, che dinosauro non è ma ci dà comunque altrettanta allegria. Ma a parte la gloriosa eccezione che viene dal Giappone? Ve lo diciamo noi: no, non esiste nulla di più bello dei dinosauri, a parte forse altri dinosauri. È una legge fisica scoperta già nel 1800: con l’aumento della concentrazione dei dinosauri aumenta anche la bellezza di tutto ciò che sta loro attorno.

Il bello dei dinosauri è che sono belli. Il brutto è che non è facilissimo portarli al cinema, soprattutto perché si sono estinti. La settima arte ci prova da un secolo, prima con pupazzoni e costumi di gommapiuma, poi con animatroni, creature animate a passo uno, infine con la CGI nell’accezione più vasta del termine. Non sempre però ci riesce: per ogni buon film di dinosauri ce ne sono dieci nei quali le creature preistoriche non funzionano, o sono sfruttate male, o sono semplicemente realizzate con i piedi. È curioso da dire, ma non è facilissimo stilare una classifica dei migliori film di dinosauri della storia del cinema: c’è tantissimo materiale da cui pescare e pochissimo che valga davvero la pena. Noi ci abbiamo comunque provato: trovate la nostra selezione qui sotto, in rigoroso ordine alfabetico.

Noterete l’assenza di film con “Jurassic” nel titolo: è una scelta, non una dimenticanza.

 

Jurassic valle

 

Alla ricerca della valle incantata

Direttamente da un’epoca nella quale l’ex impiegato di Disney Don Bluth riusciva a fare concorrenza al suo vecchio datore di lavoro grazie a un approccio più adulto e sperimentale all’animazione, Alla ricerca della valle incantata è il film di dinosauri che la casa di Topolino non è riuscita a fare prima del 2000 con Dinosauri. È la storia di un piccolo apatosauro che rimane orfano perché la mamma viene uccisa da un T. rex – tipo Bambi, ma infinitamente più cool. Bluth l’ha prodotto in collaborazione con la Amblin di Steven Spielberg, che proprio in seguito al successo della Valle incantata decise di fondare Amblimation, la divisione animata della sua casa di produzione che verrà poi assorbita da DreamWorks.

 

King Kong

Quale? Quello che preferite voi: non importa di quale versione di King Kong si tratti, da qualche parte ci troverete sempre dei dinosauri, perché Il mondo perduto di Conan Doyle è una delle (tantissime e molto varie) fonti di ispirazione per la storia del grosso gorilla che odia gli elicotteri e ama i grattacieli. Nella foto che apre il pezzo abbiamo scelto di rappresentare la versione di Peter Jackson, per il quale da queste parti abbiamo una passione particolare.

 

La vendetta di Gwangi

Ray Harryhausen ha animato a passo uno tantissimi dinosauri nella sua carriera, e quelli di La vendetta di Gwangi sono gli ultimi in ordine di tempo, e forse i più belli. Non i più famosi, perché il film di Jim O’Connolly ha negli anni raggiunto lo status di “cult” senza mai però diventare un vero classico. Eppure questa avventura ispirata (un’altra volta) al Mondo perduto ha lasciato il segno nella storia del cinema: moltissimi film di dinosauri hanno omaggiato (o direttamente) copiato alcune delle sue scene più famose. Tra cui questa: vi ricorda qualcosa?

 

Lost world

 

The Lost World

No, non il secondo capitolo della saga di Jurassic Park, ma un film per la TV prodotto da BBC nel 2001, con Bob Hoskins nei panni del professor Challenger – cioè il protagonista del romanzo di Conan Doyle, del quale il film è un adattamento fedele. Dura quasi due ore e mezza, è stato girato in Nuova Zelanda (e si vede) e contiene alcuni dei migliori dinosauri in CGI che si siano mai visti al cinema – invecchiati benissimo nonostante abbiano passato i vent’anni. Nel cast segnaliamo anche la presenza di Matthew Rhys e, soprattutto, di Peter Falk.

 

Un milione di anni fa

Ancora Harryhausen, ma questa volta in una veste decisamente più pop e astorica: umani e dinosauri convivono più o meno pacificamente nel film dello specialista del fantasy-e-dintorni Don Chaffey, un’ottima scusa per mostrare Raquel Welch poco vestita di pelle. Quando l’attenzione non è concentrata su di lei, exploitata fino alla punta dei capelli, Un milione di anni fa ci regala quelli che sono sì i più famosi mai creati dal maestro della stop motion. E che in quanto a beltà gareggiano con quelli di Gwangi:

 

1milyears

 

Viaggio al centro della Terra

Non quello con Brendan Fraser, del quale stiamo cercando di dimenticarci da quasi quindici anni, ma quello del 1959 diretto da Henry Levin e interpretato tra gli altri da Pat Boone. Non particolarmente fedele al romanzo omonimo di Jules Verne ma abbastanza da essere riconoscibile come adattamento, è insolitamente pieno di azione ed effetti speciali di ogni genere: il nostro preferito è il Dimetrodon, una creatura preistorica (ma NON un dinosauro) che nel film è interpretato una grossa iguana con una cresta di cartone incollata sulla schiena. Non conosciamo purtroppo il nome dell’iguana, che non compare neanche nei credits del film.

 

Walking

 

Walking With Dinosaurs

D’accordo, non è un film ma una miniserie TV. D’accordo, non è una storia di finzione ma un documentario. D’accordo, non è mai andato in sala ma è andato in onda su BBC e Discovery Channel. Però Walking With Dinosaurs è, ancora oggi a più di vent’anni dall’uscita, uno dei migliori prodotti a tema dinosauri che siano mai stati concepiti e realizzati, e anche uno dei più accurati (seppur non esente da errori più o meno gravi). Il concept stesso è il sogno segreto di chiunque ami i dinosauri: un classico documentario di natura, “alla Attenborough” per intenderci”, che ha però come protagonisti non animali ancora esistenti, ma bestie gigantesche che si sono estinte 65 milioni di anni fa a causa di un grossissimo sasso cascato dal cielo. Di tutti i vecchi franchise che andrebbero resuscitati appena possibile, Walking With… è in cima alla nostra lista.

Jurassic World – Il dominio sarà nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 2 giugno 2022. Trovate tutte le informazioni sul film diretto da Colin Trevorrow nella nostra scheda!

Cosa ne pensate? Se siete iscritti a BadTaste+ potete dire la vostra nello spazio dei commenti qua sotto!

BadTaste è anche su Twitch!