Non ce n’è per nessuno: Barbenheimer è destinato a guidare la top-ten americana ancora a lungo, e potrebbe registrare uno dei maggiori incassi di sempre per un secondo weekend combinato (si parla di potenziali 200 milioni di dollari per tutta la classifica). E a giudicare dai dati di venerdì, è assolutamente possibile che sia Barbie che Oppenheimer raccolgano, nel loro secondo weekend, la cifra che fino a qualche settimana fa si pensava avrebbero incassato nel loro weekend d’esordio. Questo non del tutto a discapito della nuova uscita La casa dei fantasmi – Haunted Mansion: sembra infatti che molti spettatori, non trovando posto alle proiezioni dei due film (per Oppenheimer ci sono spettacoli IMAX sold-out alle sei del mattino a Los Angeles), si stiano rivolgendo verso altri film, beneficiando l’intera classifica.

Barbie venerdì ha incassato 29 milioni di dollari, chiudendo una settimana in cui ha raccolto più di 20 milioni ogni singolo infrasettimanale. Che dire? È un dato addirittura superiore ai 25 milioni che incassò un anno fa Top Gun: Maverick, con tutte le sue sale IMAX e PLF e un contesto competitivo completamente diverso. Il calo rispetto a una settimana fa è inferiore al 40%, e si stima che entro domenica sera possa raccogliere un totale di circa 100 milioni di dollari, una cifra da capogiro. Finora ha raggiunto i 287 milioni di dollari negli USA, e oggi supererà i 300.

Ottima anche la tenuta di Oppenheimer, che nel suo secondo venerdì raccoglie 13.4 milioni di dollari: il miglior dato per un film drammatico vietato ai minori dall’inizio della pandemia, e un calo di solo il 40% rispetto a venerdì scorso. Complessivamente ha raggiunto i 141.3 milioni di dollari, e nel suo secondo weekend potrebbe incassare fino a 50 milioni di dollari, mostrando una tenuta incredibile.

Apre al terzo posto La casa dei fantasmi: il film Disney diretto da Justin Simien incassa 9.9 milioni di dollari (incluse le anteprime di giovedì sera) e dovrebbe chiudere il weekend tra i 25 e i 30 milioni di dollari. Pur rappresentando una buona controprogrammazione, è una dato deludente per un blockbuster da 150 milioni di dollari di budget (più il marketing), ed è l’ennesima delusione dell’estate per la Disney.

Al terzo posto continua la sua corsa “alternativa” Sound of Freedom (ricordiamo che l’80% degli incassi viene da biglietti “donati”, cioè acquistati per altri ma poi non riscattati), mentre al quarto posto troviamo Talk to Me, il film A24 che potrebbe rappresentare la sorpresa del weekend: 4.2 milioni di dollari per l’horror, che a questo punto chiuderà con una dozzina di milioni in tre giorni.

Tiene moderatamente bene Mission: Impossible – Dead Reckoning – Parte Uno, che ha perso molte altre sale e ciononostante raccoglie altri 3 milioni di dollari, salendo a 131 milioni complessivi.

Lunedì mattina vi aggiorneremo con i dati del weekend.

Fonte: the-numbers

Classifiche consigliate