In maniera abbastanza casuale, dopo l’aneddoto circa lo Studio Ghibli e la Miramax, oggi ci ritroviamo a parlare per la seconda volta di artisti, James Gandolfini nel caso specifico, che hanno tenuto testa all’irascibile (e, come noto, criminale) ex produttore Harvey Weinstein.

Il tutto ci arriva grazie alle star de I Soprano Steve Schirripa e Michael Imperioli che, ospiti alla Joe Rogan Experience, hanno ricordato il tempo trascorso insieme al leggendario scomparso a Roma il 19 giugno del 2013.

Al tempo della serie HBO, James Gandolfini aveva preso parte anche a svariati film, uno dei quali era Killing Them Softly, pellicola del 2012 con Brad Pitt come protagonista. Un lungometraggio distribuito dalla The Weinstein Co.

Steve Schirripa ricorda che un giorno, mentre trascorreva del tempo con i suoi colleghi della serie, Gandolfini raccontò di come Harvey Weinstein lo infastidisse continuamente chiedendogli di apparire, come ospite e per promuovere il film, al The Late Show With David Letterman.

Ci raccontò “Harvey Weinstein continua a chiamarmi, vuole che prenda parte a quella roba di Letterman ma gli ho detto di no”. Weinstein assunse dei toni spiacevoli con Jim al che lui sbottò “Giuro che gli faccio il culo ad Harvey Weinstein! Se mi chiama ancora una volta, lo riempio di botte! Per ma miseria che paga, non ho intenzione di farlo [andare da Letterman, ndr.]”. Te lo giuro. E tutto questo prima che la questione Harvey Weinstein esplodesse e lui era ancora il Re del Pollaio.

Potete vedere il segmento video direttamente qua sotto:

 

 

Cosa ne pensate di questo aneddoto su James Gandolfini ed Harvey Weinstein? Ditecelo nei commenti!