James Gunn ha portato i suoi follower ancora una volta dietro le quinte, pubblicando qualche ora fa l’immagine di un blocco di storyboard di Guardiani della Galassia Vol. 3 e raccontando nel dettaglio il processo con cui lavora a questa fase fondamentale della progettazione di un suo film:

Ecco un blocco di storyboard che ho appena finito, realizzati negli ultimi giorni per Guardiani della Galassia Vol. 3. Rappresentano 12 pagine di sceneggiatura e saranno le fondamenta da cui partirà questa sezione del film. Progettare il film in questo modo è la parte più importante del mio lavoro, in questa fase. Una descrizione numerata e scritta dell’inquadratura accompagna ogni storyboard. Nel caso di questi storyboard, inserisco anche delle note per il team di stunt, gli scenografi, i costumisti e così via, inoltre ricordo a me stesso delle cose da dire agli attori, oppure dei dialoghi alternativi che proporrò sul set. Questo libro di disegni e descrizioni diventa la mia Bibba per il film, una cosa molto più importante della sceneggiatura, per me. Scrivere una sceneggiatura, per me, è spesso semplicemente cercare di descrivere cosa vedo, mentre questa è la versione più vicina alla verità di come vedo realmente la storia (e il film stesso ci si avvicina ancora di più!).

A un lettore che gli ha chiesto se pubblicherebbe mai i suoi storyboard come nel caso della trilogia originale di Star Wars, ha risposto di non volerlo fare (mostrando quelli del primo film della saga):

Lo farei se fossero anche solo si avvicinassero alla bellezza di quegli storyboard. I miei non sono belli, ma mi sono utili perché mi permettono di ricordare esattamente come ho immaginato ciascuna inquadratura e i movimenti di macchina inquadratura dopo inquadratura.

Rispondendo ad altre domande, ha aggiunto:

Ho lavorato con artisti degli storyboard, sì. Ma quello che ho scoperto è che sebbene i disegni siano migliori, non mi sono altrettanto utili a farmi ricordare esattamente cosa avevo immaginato, quindi sono meno utili per impostare le inquadrature esattamente come voglio. Quindi negli ultimi film ho realizzato in completa autonomia gli storyboard.

[…] Ogni inquadratura nei miei film viene prima disegnata e poi girata. Si parla di almeno 2500 inquadrature, nei miei film più recenti. Molte inquadrature (circa un terzo) necessitano di un numero che va dai 2 ai 10 fogli o più, perché disegno i movimenti di macchina. Quindi probabilmente alla fine mi ritrovo con 3000 fogli.

 

Guardiani della Galassiatornerà con uno Speciale di Natale scritto e diretto da James Gunn, che verrà proposto su Disney+ a Natale 2022, mentre il terzo film uscirà al cinema il 5 maggio 2023.