Durante il FatMan Beyond LIVE podcast, Kevin Smith ha recensito Venom: La furia di Carnage, che sarà nei cinema italiani il 14 ottobre.

Ecco le parole del regista e attore:

Vi è piaciuto Venom? Bene ragazzi, non posso dire che questo vi piacerà molto di più. Hanno preso l’idea e tutto ciò che c’era di bello del primo e hanno detto: “Rifacciamolo, ma più breve. E mettiamoci Carnage“.

Ha poi ammesso che “La furia di Carnage” potrebbe essere un titolo ingannevole, spiegando che si aspettava molta più carneficina:

Non dico che tutti i film debbano essere così, ma avete presente quando in Kingsman vanno nella chiesa e fanno una carneficina? È un livello molto alto per un cinecomic, che ti fa pensare: “Carnage potrebbe fare tutto questo“, ma non lo fa.

Ha poi lodato altri aspetti, come le parti comiche (una lo ha fatto ridere a crepapelle) e la durata, definendola “perfetta“: il film dura addirittura meno del suo montaggio attuale di Clerks III: “Il che fa capire quanto Andy Serkis sia un regista migliore di me“.

 

 

Venom: La furia di Carnage è arrivato negli Stati Uniti il 1° ottobre, mentre in Italia il 14 ottobre. Nel cast ci saranno anche Michelle Williams e Naomie Harris, quest’ultima dovrebbe interpretare Shriek.

La sinossi:

Tom Hardy ritorna sul grande schermo nel ruolo del “protettore letale” Venom, uno dei personaggi Marvel più enigmatici e complessi. Diretto da Andy Serkis, tra i protagonisti anche Michell, Naomie Harris e Woody Harrelson, nel ruolo del villain Cletus Kasady/Carnage.

Le riprese di si sono tenute a Londra e poi si sono spostate a San Francisco. Il direttore della fotografia è Robert Richardson, premio Oscar per JFKThe Aviator e Hugo Cabret. La sceneggiatura, ricordiamo, è stata scritta da Kelly Marcel con il contributo di Tom Hardy.

Nonostante l’apprezzamento critico disastroso, il primo Venom è riuscito a incassare ben 856 milioni di dollari al botteghino mondiale a fronte di un budget di circa 100 (escluse le spese di promozione).

Cosa ne pensate? Quanto attendete il cinecomic? Diteci come sempre la vostra nei commenti qua sotto!