Con 23.3 milioni di dollari incassati venerdì, cifra che include i 6.3 milioni delle anteprime di giovedì, No Time to Die punta a un weekend sopra i 60 milioni di dollari (ma inferiore ai 70 milioni con cui debuttò Spectre nel 2015).

Uscito in 4.407 cinema, il film con Daniel Craig si piazza quindi nella fascia inferiore della forbice d’incasso che gli analisti avevano ipotizzato dopo le anteprime di giovedì. È ancora possibile che tra oggi e domani la pellicola vada meglio del previsto, molto dipenderà dagli spettatori “maturi” (che compongono il pubblico più affezionato alla saga), anche se va tenuta presente che la durata (è il film più lungo della saga con 2 ore e 45 minuti), che potrebbe trattenere qualcuno dall’andare al cinema.

Costato 250 milioni di dollari, il blockbuster si affiderà molto anche agli incassi internazionali: nella sua prima settimana di sfruttamento ha raccolto circa 150 milioni di dollari in 54 paesi.

Fonte: Deadline