È lo stesso Stephen Hillenburg, in un comunicato diffuso attraverso Variety, ad annunciare che gli è stata diagnosticata la Sclerosi Laterale Amiotrofica. Il creatore di SpongeBob ha voluto ringraziare i fan dell’affetto e del supporto dimostrato negli anni, assicurando loro che continuerà a lavorare fino a che gli sarà possibile. La sua malattia, purtroppo, rientra nel campo delle malattie neurodegenerative. Come scritto da Hillenburg:

Volevo che le persone sentissero direttamente da me che mi è stata diagnosticata la Sclerosi Laterale Amiotrofica. Tutti coloro che mi conoscono sanno che continuerò a lavorare su SpongeBob e sulle mie altre passioni fino a che mi sarà possibile. Io e la mia famiglia siamo grati a tutti voi per il vostro amore e per il vostro supporto. Vi chiediamo, in questo momento, di rispettare la nostra sincera richiesta di privacy.

Hillenburg è un ex insegnante di biologia marina, che ha incanalato il proprio amore per il mare nella passione per l’animazione. Avviato nel 1999, SpongeBob (SpongeBob SquarePants) è oggi un franchise di enorme successo su scala globale, che comprende serie animate, film e un ricchissimo merchandise. Nel mese di marzo dello scorso anno Nikelodeon ha rinnovato la serie animata per una decima e un’undicesima stagione. Lo show arriverà dunque a contare oltre 200 episodi. Al cinema sono usciti SpongeBob – Il Film (2004) e Spongebob – Fuori dall’acqua (2015).

Fonte: Variety