A seguito delle molte accuse di molestie sessuali che hanno scosso l’industria americana dell’entertainment e dello show business, la PGA ha redatto delle nuove direttive alle quale i suoi iscritti sono tenuti a conformarsi. Le linee guida sono state annunciate durante i Producers Guild Awards lo scorso sabato. Sono state create con l’idea di definire chiaramente cosa è da intendersi come molestia sessuale e hanno come obiettivo quello di incoraggiare vittime e testimoni a denunciare eventuali abusi. Il primo film che adotterà tali linee guida, a seguito della loro approvazione, sarà Wonder Woman 2, diretto da Patty Jenkins.

Da un comunicato diffuso dalla PGA leggiamo:

Le molestie sessuali non possono più essere tollerate né all’interno della nostra industria né all’interno di qualsiasi progetto che abbia a che fare con la Producers Guild. Come produttori, è nostro compito esercitare una leadership volta a creare e a sostenere un ambiente di lavoro basato sul rispetto reciproco. È dunque nostro dovere cambiare la nostra cultura per sradicare l’esistenza di ogni possibile abuso. La PGA è un’organizzazione alla quale aderire su base volontaria e le direttive anti-molestie sono norme che gli iscritti sono tenuti a seguire. La PGA è in debito con il movimento Time’s Up, che è stato una risorsa nel porre in essere tali protocolli. Continueremo a lavorare con loro e con l’apposita Commissione per questa industria, guidata da Anita Hill, così come con altre organizzazioni della nostra comunità. Il tutto, fino a che le molestie di natura sessuale non saranno del tutto eliminate nel campo dello spettacolo.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonte: CBM