Doctor Strange nel Multiverso della Follia ci ha dimostrato come sia possibile fare un film di supereroi, mantenendo però le principali caratteristiche del regista di turno. Una dimostrazione che conferma il trend degli ultimi anni e che mette a tacere le numerose affermazioni che vedono Marvel e DC privare i registi della loro identità. La verità è che esistono autori dotati di una visione particolare, mentre altri sono riconducibili alla categoria dei “mestieranti”. Non che ci sia nulla di male in questa seconda tipologia di professionisti, ma è innegabile che il linguaggio cinematografico dia il suo meglio con i grandi nomi dietro la macchina da presa.

In occasione dell’uscita della nuova avventura di Stephen Strange, abbiamo quindi deciso di ragionare su quali supereroi potrebbero essere portati sul grande schermo da celebri cineasti.

 

Marvel supereroi

FANTASTICI QUATTRO – UNA FAMIGLIA DI SUPEREROI

Dopo l’abbandono di Jon Watts, il film dedicati ai Fantastici Quattro è rimasto orfano di un regista. Sono quindi scattate le scommesse, che vedono senza dubbio John Krasinski tra gli autori favoriti. È noto, infatti, quanto tutti i fan del MCU sperino di vedere Krasinski nel duplice ruolo di regista e protagonista, pregando che venga confermato anche come Reed Richards dell’Universo 616. Per quanto A Quiet Place ci sia piaciuto, siamo però anche dell’idea che Krasinski non abbia quel “tocco” che ci piacerebbe trovare in un film sul quartetto. Diciamo che ci piace più l’idea di vederlo dietro la macchina da presa, piuttosto che quello che potrebbe conseguirne.

Durante una recente live insieme al fumettista Boban Pesov, quest’ultimo ci ha però trafitto il cuore con un’idea. E se a dirigere il film dei Fantastici Quattro ci fosse Robert Zemeckis? Stiamo ovviamente fantasticando, ma l’idea di poter vedere un film sulla famiglia Marvel più famosa di sempre diretto da un regista tanto bravo ci ha spiazzati. La sensibilità, i tempi e la sua capacità di passare dai toni allegri ad altri ben più drammatici si sposerebbe alla perfezione con i supereroi Marvel. Sognare non costa niente, dopotutto!

 

Marvel supereroi

GHOST RIDER – IL MOTOCICLISTA INFERNALE

Cercando di dimenticare i primi due film dedicati a Ghost Rider, siamo sempre più convinti che il motociclista col teschio in fiamme necessiti di un trattamento horror. Un trattamento in grado di valorizzare la storia drammatica di Johnny Blaze, il suo patto con il diavolo e la miriade di creature oscure provenienti dall’aldilà con le quali dovrà confrontarsi. La nostra scelta è quindi ricaduta su James Wan, autore di opere come Insidious, The Conjuring e Malignant. 

Le capacità di Wan di creare tensione e di utilizzare inquadrature tanto atipiche da risultare disturbanti sono alla base di quello che vorremmo vedere in Ghost Rider. Aggiungeteci un grande gusto per il design dei demoni e la predisposizione a utilizzare trucchi prostetici piuttosto che la semplice CGI ed ecco che il risultato potrebbe essere un film davvero inquietante. Non possiamo che sperare che Doctor Strange nel Multiverso della Follia sia stato l’apripista del genere horror in Marvel. Un genere che, per alcuni personaggi, risulta quasi necessario da utilizzare.

 

Marvel supereroi

DEADPOOL – UN KILLER CONTRO I SUPEREROI

Quando dodici anni fa si cominciava a parlare di un film con protagonista Deadpool, Robert Rodriguez fu subito uno dei primi nomi a venir fuori. Dopotutto l’autore di Desperado, Sin City, Planet Terror e Machete è semplicemente perfetto per un’avventura del Mercenario Chiacchierone. Per questo motivo non possiamo che nominarlo all’interno di questa nostra personale lista di registi che vorremmo vedere al lavoro sui prossimi film a tema supereroi!

Al di là del suo background, Rodriguez sarebbe perfetto per Deadpool per la sua capacità di unire umorismo e violenza. Il connubio perfetto tra questi due elementi potrebbe dare vita a una storia del personaggio Marvel davvero memorabile. Molti dei fumetti con protagonista Wade Wilson sembrano proprio usciti dalla mente del regista americano, con fiumi di sangue e battute che scorrono pagina dopo pagina. Ci rendiamo conto, ovviamente, che questo livello di violenza e umorismo poco si sposi con i Marvel Studios, ma, come abbiamo già avuto occasione di affermare, con il secondo film di Doctor Strange sono caduti dei paletti che immaginavamo potessero durare per sempre. A questo punto, quindi, “mai dire mai”.

 

Marvel supereroi

ALIAS – UN THRILLER NEL MONDO DEI SUPEREROI

Nonostante non sia tra le serie Marvel più mainstream, Alias è un piccolo gioiello che tutti dovrebbero leggere. Scritto da Brian Michael Bendis e disegnato da Michael Gaydos, la storia racconta le vicende di Jessica Jones, ex membro della comunità dei supereroi ora diventata un’investigatrice privata. 28 numeri dal taglio così maturo da costringere la Casa delle Idee a utilizzare l’etichetta “MAX”, dedicata alle opere più adulte della casa editrice.

Con queste premesse, perché non affidare un ritorno di Jessica Jones alle sapienti mani di David Fincher? L’autore di Zodiac, Fight Club e Seven sarebbe semplicemente perfetto per un dirigere un thriller in grado di far tremare il sangue nelle vene di noi spettatori. Ancora una volta ci troviamo di fronte a una scelta che, senza dubbio, potrebbe risultare sin troppo azzardata. Ancora una volta, però, questa idea nasconde un innegabile fascino che non riusciamo a scrollarci di dosso. 

 

Marvel supereroi

WOLVERINE – VIOLENZA E CARISMA

Chiudiamo con uno dei personaggi della Marvel del quale attendiamo novità con trepidazione: Wolverine. Logan è un mutante dalla lunga vita editoriale e, senza dubbio, potrebbe essere trasposto sullo schermo in molti modi differenti. Modi che potrebbero cambiare in base a quale avventura si decida di raccontare e in quale momento storico si preferisca ambientare la vicenda. Abbiamo quindi deciso di generalizzare, cercando un regista in grado di estrapolare il meglio dal personaggio, senza per forza di cose essere legato a una specifica run a fumetti. Senza pensarci due volte, il nostro cervello si è soffermato su un singolo nome: Quentin Tarantino.

Quentin sarebbe perfetto per portare in scena un personaggio in grado di sprizzare carisma a ogni battuta. Per non parlare delle sequenze d’azione e dei momenti di tensione che, grazie alla regia del folle cineasta americano, potrebbero dare vita a un’opera immortale. Un po’ Kill Bill e un po’ Django, un film su Wolverine diretto da Quentin Tarantino sarebbe semplicemente un sogno che diventa realtà. 

E voi che cosa ne pensate? Concordate con le associazioni presenti in questo articolo? Quali sono i vostri match migliori tra supereroi e registi? Fatecelo sapere con un commento qui sotto o, se preferite, attraverso le pagine social di BadTaste.it.