The Amusement Park è il film “perduto” – ora ritrovato – di George Romero, fatto per sensibilizzare gli spettatori rispetto alla condizione degli anziani in America. Un lavoro di denuncia che, come tale, si esprime attraverso un linguaggio estremamente didascalico. Lo dimostra l’introduzione al film in cui viene spiegato il significato dell’opera. Si racconta che quasi tutte le persone che hanno lavorato a The Amusement Park sono volontari che provengono dalla casa di riposo e che il divertimento che hanno provato nel girare il film è l’unico momento sereno da molti mesi a quella parte.

Anche la fine non è da meno. Si tirano le fila del discorso assicurandosi di essere il più espliciti possibile. Il monito del narratore, enunciato guardando in camera, è chiaro: pensate che tutto quello che avete visto potrà capitare a voi un giorno! Iniziate a valutare già da ora che persone volete essere e come trattate gli anziani! 

Queste, che normalmente sarebbero le p...