Uno dei vantaggi di avere a disposizione una vasta gamma di servizi di streaming e relativi cataloghi è la possibilità di costruirsi dei percorsi personalizzati all’interno della storia del cinema, piccole maratone che in poche mosse raccontano l’evoluzione di un genere, o la carriera di un’attrice, magari la cinematografia di questo o quel Paese che non siano gli Stati Uniti. L’arrivo di Commando su Star, per esempio, e il conseguente ingresso ufficiale di Jenny Matrix nel novero delle principesse Disney, non è solo una bella notizia per chi ama le esplosioni e le montagne di cadaveri, ma è anche un’ottima scusa per costruire un, chiamiamolo così, percorso culturale nell’evoluzione dell’eroe action (inteso come maschio: per le femmine serve un altro pezzo a parte) da Schwarzenegger a oggi. Qui sotto proviamo a spiegarvi perché proprio Commando e non Conan o Terminator, e perché questo percorso si conclude (per ora) dritto tra le braccia del Keanu Reeves di John Wi...