A nightmare on Killmotor Hill riprende il titolo originale della prima avventura cinematografica di Freddy Krueger (A nightmare on Elm Street), dato che in quest’episodio di DuckTales anche Amelia minaccia Lena attraverso i sogni.

Il riferimento alla Collina Ammazzamotori può lasciare sorpresi gli appassionati di Fumetto Disney: nei fumetti è il luogo dove sorge il deposito di Paperon de’ Paperoni, che in questa serie animata è però posizionato nella baia di Paperopoli. Sembra quindi che a sorgere sulla collina sia Villa de’ Paperoni, la magione ripresa dalla serie degli anni ’80, di cui però non era mai stata rivelata l’ubicazione precisa.

Scopriamo le altre citazioni di questa puntata con la nostra rubrica Behind DuckTales!

 

Venti punti! Evvai! Cioè… ops, scusa Lena.

 

lavagna Gaia

Vediamo i nipotini giocare a freccette sulla lavagna di Gaia. Tra i vari indizi appesi, viene citata la Dimensione Ombra, dove Lena è stata intrappolata per mesi dopo l’epilogo di The Shadow War – The Day of the Ducks! e in questo episodio scopriamo che ora vi è bloccata Amelia.

C’è anche una fotografia di Ortensia de’ Paperoni, sorella di Paperone e madre di Paperino, di cui scopriamo l’aspetto nella sua versione DuckTales; viene qui rappresentata per la prima volta come una papera anziana, mentre nei fumetti è sempre apparsa da giovane in flashback… forse in questo universo narrativo è ancora viva?

C’è anche un biglietto in cui un nome (che non vediamo, ma presumibilmente si conclude con “Duck”) fa supporre a Gaia l’esistenza di una linea temporale alternativa. Questo cosa significa? Dobbiamo aspettarci la creazione di un multiverso Disney simile a quanto avvenuto recentemente nell’Universo Cinematografico Marvel? O gli autori hanno qualche piano su un eventuale crossover tra i cast delle due diverse versioni di DuckTales?

 

Un lupo in casa! Chiamo la Protezione Animali!

 

Per rendere ancor più disturbante la scena del sogno di Qua, Tata entra in scena parlando in modo strano: le sue battute sono state registrate al contrario e poi ribaltate, richiamando le sequenze oniriche di Twin Peaks.

 

Se possiamo sognarlo, possiamo Quoncretizzarlo! E il mio sogno è essere in un montaggio!

 

Il sogno di Quo è una scena psichedelica in cui si susseguono visioni bizzarre. Tra queste ci sono l’esordio animato di Que, il quarto nipotino citato nell’episodio precedente di DuckTales, una mela avvelenata simile a quella di Biancaneve e i sette nani, e un Jet McQuack con le fattezze di una balena inseguito dai bambini come in una scena della opening di Dragon Ball Z, ossia Cha-la Head Cha-la.

 

DuckTales Dragon Ball

 

Sta indossando un qualche tipo di elmetto telepatico con un amplificatore di frequenze neurali.

 

Amelia non riesce più a utilizzare la magia, ma utilizza un casco che le permette di manipolare i sogni di Lena. L’invenzione deriva da Zio Paperone – Il sogno di una vita, una delle ultime storie a fumetti di Don Rosa, nella quale i Bassotti si introducono nella mente del miliardario durante il sonno.

 

BEHIND DUCKTALES – STAGIONE 1:

BEHIND DUCKTALES – STAGIONE 2: