La serie American Gods non tornerà sugli schermi di Starz con una quarta stagione e la puntata andata in onda sugli schermi americani il 21 marzo sarà quinda l’ultima.

Un portavoce del network ha dichiarato:

Tutti a Starz sono grati nei confronti della dedizione del cast e della troupe, e dei nostri partner a Fremantle che hanno portato in vita la storia, sempre rilevante e in grado di rivolgersi al clima culturale della nostra nazione, dell’autore e produttore esecutivo Neil Gaiman.

Il sito Deadline sostiene inoltre che siano in corso delle trattative per ottenere la possibilità di concludere la storia con una serie evento o un film televisivo, tuttavia i dati di ascolto in continuo calo non sembrano sostenere questa ipotesi.

La serie era stata sviluppata da Bryan Fuller e Michael Green che hanno abbandonato la serie nel corso della seconda stagione, venendo quindi sostituiti da Jesse Alexander.
Nel cast c’erano Ricky Whittle, Ian McShane, Orlando Jones, Emily Browning, Yetide Badaki, Bruce Langley, Crispin Glover, Kahyun Kim, Omid Abtahi, Mousa Kraish e Pablo Schreiber.

Il protagonista Ricky Whittle, interprete di Shadow Moon, ha reagito alla cancellazione scrivendo online:

Fino a questo momento si è trattato di un percorso fantastico e sono grato nei confronti dei miei colleghi nel cast e della troupe, che hanno lavorato così duramente per realizzare questo show in grado di vincere premi. Abbiamo i migliori fan al mondo e ringrazio ognuno di loro per la passione e il sostegno. Sappiate che Neil Gaiman, Fremantle, io e il cast siamo ancora impegnati a completare l’acclamata storia di Neil Gaiman.

Whittle aveva accompagnato il suo messaggio scrivendo:

Gli dei non muoiono se non sono dimenticati.

Che ne pensate della scelta di non realizzare una quarta stagione di American Gods? Lasciate un commento!

Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: Deadline