La produttrice Shonda Rhimes ha parlato del futuro della serie Bridgerton, svelando di aver già parlato con gli autori delle possibili stagioni 6 e 7 e di un eventuale secondo capitolo della storia della Regina Carlotta.

Lo show tornerà su Netflix tra qualche giorno con i nuovi episodi con al centro Penelope Featherington (Nicola Coughlan) e Colin Bridgerton (Luke Newton). Shonda ha spiegato che aver rivelato l’identità di Lady Whistledown al termine della prima stagione ha obbligato a far evolvere più rapidamente la storia di Penelope:

Avevamo realmente solo una stagione che poteva funzionare con il segreto che aveva, e poi abbiamo mostrato anche Eloise mentre lo scopriva.

Shonda ha inoltre sottolineato che Penelope è un personaggio che ha conquistato gli spettatori:

Fai il tifo per lei a prescindere da tutto, mentre affronta tutte le sue tristi umiliazioni. Penso inoltre che si voglia trovi felicità, che trovi il suo amore. Adoro inoltre che in questa stagione non stiamo introducendo nessun nuovo personaggio. In ogni stagione abbiamo dovuto portare in scena il Duca, poi Kate. In questa stagione non c’è un nuovo corteggiatore: si tratta di due persone che abbiamo sempre conosciuto e abbiamo fatto il tifo per loro, sperando fin dall’inizio che stessero insieme.

Betsy Beers ha inoltre aggiunto che ha sempre apprezzato il personaggio ed è rimasta coinvolta dal legame tra Penelope ed Eloise:

Ci sono molti strati in questa stagione con personaggi che non abbiamo realmente approfondito in precedenza.

L’arrivo della terza stagione a quasi due anni di distanza dalle precedenti puntate non è del tutto legato agli scioperi avvenuti a Hollywood avvenuti nel 2023, essendo coinvolti molti personaggi e avendo una storia complessa da intrecciare. Scrivere le puntate richiedeva tempo e ogni singolo aspetto di uno show in costume ha richiesto tempo perché ci sono molti abiti, coreografie e dettagli da tenere in considerazione, anche se ora si sta cercando di accelerare il processo, anche se non è facile farlo.

Julia Quinn ha scritto otto romanzi con al centro la famiglia Bridgerton e il futuro del franchise è deciso da un gruppo che comprende anche la produttrice Betsy Beers, la showrunner Jess Brownell, Alison Eakle che è responsabile dei contenuti di Shondaland, Tom Verica che è directing producer della seire, e Sara Fischer, responsabile della produzione di Bridgerton. Shonda ha sottolineato:

Siamo i sei che hanno delle conversazioni creative e capiamo cosa vuol dire per il futuro. Ho un piano specifico legato a dove andare in ogni stagione, quali saranno i protagonisti. Devi realmente gettare le basi per la storia degli altri fratelli, mostrare cosa accade a loro, spingerli verso la prossima stagione. Ne abbiamo realmente parlato fino alla sesta o settima stagione.

Rhimes ha quindi parlato della possibilità di far proseguire la storia della Regina Carlotta, al centro dello spinoff che ha debuttato un anno fa in streaming, in particolare pensando alla storia d’amore di Brimsley, personaggio che appare in Bridgerton, e Reynolds.
La produttrice ha sottolineato che ne parlano molto e ora stanno cercando di capire cosa potrebbero mostrare se si vedessero alcuni dettagli nella linea temporale di Bridgerton in cui appaiano Brimsley e Reynolds. Shonda ha però sottolineato:

Penso, tuttavia, che ci privi di un’opportunità di raccontare quella storia nel modo in cui dovrebbe essere raccontato. Ho delle idee su quale altra storia potrebbe raccontare una stagione 2, ma al tempo stesso non lo so. Voglio che sia realmente buona se la racconteremo.

I fan dovranno inoltre attendere prima di avere la conferma dei protagonisti della quarta stagione di Bridgerton.

Che ne pensate? Sperate che vengano realizzate le stagioni 6 e 7 di Bridgerton?

Trovate tutte le informazioni nella nostra scheda.

Seguiteci anche su TikTok!

Fonte: Variety

I film e le serie imperdibili