William Petersen è stato il protagonista di CSI: Scena del Crimine per nove stagioni con il ruolo dell’esperto della scientifica Gil Grissom prima di abbandonare lo show.

Il personaggio era il leader del team composto dagli agenti della scientifica che si occupavano di casi complicati e andavano alla ricerca di indizi e spiegazioni usando le proprie capacità e conoscenze. Grissom era un esperto entomologo e non era particolarmente a proprio agio nel relazionarsi con gli altri.
Dalla seconda alla quarta stagione, inoltre, si mostrava il protagonista alle prese con una malattia degenerativa ereditata dalla madre che gli ha causato la progressiva perdita dell’udito, portando quindi il personaggio alla decisione di sottoporsi a un’operazione che gli ha permesso di continuare a sentire e lavorare senza problemi. Nel corso della nona stagione è stato poi annunciato il suo addio al team.

William Petersen aveva infatti chiesto di abbandonare lo show per avere nuove opportunità di lavoro e l’attore aveva spiegato ai microfoni di CNN Entertainment:

Il motivo per cui sto abbandonando la serie è che temo di essere troppo a mio agio. Si tratta di CSI: mi pagano molti soldi e non devo più lavorare molto duramente. Ho già capito tutto. E semplicemente mi sono reso conto, come artista, che finirò per essere atrofizzato. Se fai qualsiasi cosa per nove anni, diventa qualcosa di meccanico.

L’interprete di Grissom aveva quindi deciso di tornare a dedicarsi al teatro, recitando in spettacoli come Endgame, Slowgirl, The Minutes e Blackbird, che gli aveva fatto conquistare un Jeff Award.

William Petersen riprenderà però il ruolo di Gil Grissom nella serie sequel CSI: Vegas, progetto di cui CBS ha confermato la produzione.

Siete contenti del ritorno di Grissom sugli schermi? Lasciate un commento!

Fonte: Cbr.com