Olivia Cooke ha svelato che capisce i motivi per cui Alicent Hightower, il suo personaggio in House of the Dragon, viene odiata da parte degli spettatori.

L’attrice, intervistata dal podcast Unwrapped di WrapWomen, ha sottolineato:

Non voglio interpretare personaggi che devono essere apprezzati universalmente. Quello pensa sia la bellezza di quello che facciamo.

Olivia ha ribadito:

Va bene se qualcuno la critica. Sono totalmente consapevole che Alicent sia un po’ come la Marmite, divide le opinioni.

L’attrice cerca comunque di rimanere il più possibile distante dai social media, per evitare di leggere troppi commenti. Olivia ha poi svelato che la serie l’ha portata a vivere delle situazioni inaspettate:

Stavamo festeggiando il compleanno di Fabien Frankel in un pub. Una donna è venuta da me e mi ha detto: ‘il tuo personaggio è una tale p—–a’.

Cooke cerca però di apprezzarne il lato positivo:

Stai facendo provare delle emozioni alle persone e c’è una specie di impatto che la storia e l’arco narrativo sta portando avanti…. Sto imparando un po’ ad avere la pelle dura, non mi offendo realmente personalmente. So che Alicent non è l’eroina. Ho affrontato la serie sapendo che è una persona piena di difetti e ha tutte queste complessità diverse.

Che ne pensate del fatto che Olivia Cooke non abbia problemi per il fatto che Alicent possa essere odiata dagli spettatori?

Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: The Wrap