La serie Il giovane Wallander è stata confermata per una seconda stagione da Netflix, distribuita nel 2021 sempre sulla piattaforma.

L’attore svedese Adam Pålsson interpreta il personaggio principale accanto a Richard Dillane e Leanne Best. Adam, recentemente nel cast di The Bridge, sarà quindi Wallander nell’adattamento in sei episodi dei romanzi scritti da Henning Mankell, parte in passato interpretata anche da Kenneth Branagh. Al centro della storia ci sarà il detective Kurt Wallander, alle prese con il primo caso importante e le esperienze che l’hanno formato a livello professionale e personale.

Dillane ha ottenuto il ruolo del sovraintendente Hemberg e Best sarà Frida Rask. Il cast è completato da Ellise Chappell (Mona), Yasen Atour (Reza), Sara Seyed (Jasmine, la moglie di Reza), Charles Mnene (Bash), Jacob Collins-Levy (Karl-Axel Munck), Alan Emrys (Gustav Munck) e Kiza Deen (Mariam). Lo show debutterà su Netflix il 3 settembre 2020 e la regia è stata affidata a Ole Endresen e Jens Jonsson, mentre la sceneggiatura è firmata da Ben Harris.

Al momento dell’annuncio del suo casting, Adam Pålsson aveva dichiarato:

Non potrei essere più onorato ed elettrizzato nell’avere l’opportunità di interpretare il giovane Kurt Wallander ed esplorare gli eventi che hanno definito la vita di questo protagonista complesso e determinato, creato da Henning Mankell. Con un incredibile cast e un fantastico team creativo, sono certo che la nostra nuova versione conquisterà il pubblico svedese e mondiale.

La prima stagione della serie è arrivata su Netflix lo scorso 3 settembre.

Fonte: Deadline