Sia La Ruota del Tempo che la prossima serie tv su Il Signore degli Anelli saranno esclusive di Amazon Prime Video. Si tratta di due epopee fantasy, una conosciuta in tutto il mondo e l’altra – per quanto molto celebre nel panorama fantasy – un po’ meno nota presso il grande pubblico.

Rafe Judkins, sceneggiatore di La Ruota del Tempo, ha voluto spiegare il suo approccio all’adattamento della serie di libri, distinguendolo da quello che verrà fatto con Il Signore degli Anelli il prossimo anno. In una recente intervista con Empire Magazine, lo sceneggiatore ha spiegato che l’adattamento dell’opera di Robert Jordan e di Brandon Sanderson (autore degli ultimi tre romanzi della saga, subentrato dopo la morte di Jordan), seguirà un approccio non lineare:

Il modo in cui mi sono approcciato al prodotto è stato pensare alla prima stagione come se fosse un adattamento dell’intera serie: ho preso il punto focale del primo libro, e poi l’ho rafforzato con tutti gli elementi che rendono La Ruota del Tempo così unica.

Di seguito su Twitter l’estratto dell’intervista allo sceneggiatore pubblicata su Empire Magazine.

Nonostante sia stato molto influenzato dall’opera di Tolkien, il mondo di Jordan e Sanderson si differenzia per alcuni particolari molto importanti. Non ci sono elfi e nani, e gli umani stanno cercando di riprendersi dopo la frattura del mondo, preparandosi a una seconda catastrofe dovuta al “risveglio del drago”.

La serie è prevista per novembre, in esclusiva su Amazon Prime Video. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento qui sotto oppure, se preferite, sui nostri canali social.

Il progetto è ambientato in un mondo epico in cui la magia esiste e solo alcune donne possono accedervi. Al centro della trama ci sarà Moiraine (Rosamund Pike) membro di una potente organizzazione tutta al femminile chiamata Aes Sedai, che arriva nella cittadina di Two Rivers, dove intraprende un viaggio pericoloso insieme a cinque ragazzi e ragazze, tra cui è convinta ci sia la nuova reincarnazione del Drago, destinato a salvare o distruggere l’umanità.

Nel cast della serie della Ruota del tempo troviamo anche Daniel Henney nel ruolo di Lan Mandragoran e, secondo quanto riportato, la sua strada incrocerà quelle di Moiraine e di Nynaeve al’Meara (Zoe Robins). Abdul Salis interpreterà Eamon e Stuart Graham interpreterà Geofram. Michael McElhatton interpreterà Tam Al’Thor. Pasha Bocarie sarà invece Master Grinwell, mentre Jennifer Preston sarà Mistress Grinwell. ophie Okonedo interpreterà un ruolo ricorrente: Siuan Sanche. Alexander interpreterà invece Min Farshaw, personaggio molto amato dai fan. Kate Fleetwood sarà Liandrin Guirale, Peter Franzen sarà Stepin e Clare Perkins sarà Kerene Nagashi.

L’adattamento del romanzo è stato firmato da Rafe Judkins, mentre Uta Briesewitz si occuperà della regia dei primi due episodi. Rosamund Pike fa parte del team dei produttori in collaborazione con Larry Mondragon, Rick Selvage, Ted Field, Mike Weber, Darren Lemke, Marigo Kehoe e Briesewitz.

Fonte: CBR