Lucifer tornerà su Netflix dal 28 maggio e l’attore DB Woodside, nell’attesa, ha smentito una teoria dei fan rispondendo via Twitter.

Online c’era infatti chi stava avendo dei dubbi riguardanti una delle scene dell’episodio con cui si è interrotta la storia, quella in cui Lucifer (Tom Ellis) stava ammettendo di amare Chloe (Lauren German) quando il tempo si fermava. Una teoria sosteneva che fosse stato il protagonista, e non Amenadiel, il responsabile della situazione a causa del nervosismo provato nell’ammettere alla ragazza i suoi veri sentimenti. DB Woodside ha quindi voluto chiarire:

Vi aiuterò, è stato Amenadiel. Ora siete pronti per la seconda metà della quinta stagione.

Nelle puntate precedenti, infatti, il personaggio di Woodside era già stato mostrato mentre fermava il tempo, come accaduto quando il figlio Charlie si ammala.

La storia delle puntate inedite riprenderà da dove si era interrotta e D.B. Woodside, interprete di Amenadiel, ha annunciato che l’arrivo di Dio (interpretato da Dennis Haysbert) causerà molto caos.

Tra le guest star dei prossimi episodi di Lucifer ci saranno anche l’attore Rob Benedict nel ruolo di un mercenario, Scott Porter che sarà Carol Corbett, Merrin Dungey che interpreterà Sonya, e Brianna Hildebrand nei panni di Rory, che ha ottenuto la parte di un angelo ribelle e pieno di rabbia.

Che ne pensate del chiarimento di DB Woodside sulle teorie riguardanti la quinta stagione di Lucifer? Lasciate un commento!

Potete rimanere aggiornati sulla serie grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.

Fonte: ComicBook