Gli attori Matt Smith e Tobias Menzies, che hanno interpretato il Principe Filippo nelle prime quattro stagioni di The Crown, hanno reso omaggio al Duca di Edinburgo nel giorno della sua morte. Il giovane Finn Elliot ha prestato il suo volto a Filippo da piccolo, mentre Jonathan Pryce lo interpreterà nelle ultime due stagioni della serie.

Matt Smith ha rilasciato un comunicato ufficiale che vi traduciamo:

Vorrei offrire le mie condoglianze a Sua Maestà la Regina e alla Famiglia Reale. Il principe Filippo era l’uomo. E lo sapeva. Aveva 99 anni e passa, ma che inning. E che stile. Grazie per il tuo servizio, vecchio mio – non sarà la stessa cosa senza di te.

Menzies ha invece pubblicato un tributo su Twitter:

Se c’è qualcosa che so sul Duca di Edinburgo, sono piuttosto sicuro che sia che non avrebbe voluto che un attore che lo interpretava in tv dia la sua opinione sulla sua vita, quindi lascerò che lo faccia Shakespeare.

“O mio buon vecchio, come appare in te
la costanza fedele di altri tempi”

Anche Netflix ha rilasciato un comunicato ufficiale:

Netflix, Left Bank Pictures, Sony Pictures Television e il team di produzione di The Crown sono profondamente dispiaciuti di apprendere della morte del Duca di Edinburgo. I nostri pensieri sono con l’intera Famiglia Reale in questo momento triste.

Filippo è morto a 99 anni, a poche settimane dal suo centesimo compleanno. Nel 2017 si era dimesso dagli incarichi ufficiali a causa delle sue condizioni di salute, e da allora era apparso raramente in pubblico. Nel novembre scorso aveva celebrato con la regina il 73° anniversario di matrimonio, e nel Natale del 2019 aveva trascorso alcune notti all’ospedale King Edward VII di Londra per accertamenti. Lo scorso gennaio era stato annunciato che sia lui che la regina Elisabetta erano stati vaccinati per il COVID. Il Principe Filippo – Philip Mountbatten – era nato a Corfù il 10 giugno 1921 ed è morto a Windsor.