Quando qualche settimana fa, nel pubblicare i dati trimestrali, Netflix ha annunciato che avrebbe cambiato nuovamente le sue metriche e che sarebbe stata più trasparente nel comunicare i dati sugli ascolti di film e serie tv sulla propria piattaforma, non immaginavamo la piccola rivoluzione che è stata lanciata oggi e che rappresenta un guanto di sfida per tutti gli altri streamer che mantengono il massimo riserbo sul successo o meno dei propri titoli.

Il gigante dello streaming ha infatti annunciato che d’ora in poi ogni martedì verranno pubblicate su un’area apposita del sito le classifiche settimanali dei titoli più popolari a livello globale e per paese. Le liste, come precedentemente annunciato, sono stilate in base al numero di ore di visione per ciascun titolo e cioè il numero totale di ore che gli abbonati hanno trascorso guardando la stagione di una serie o un film (vengono quindi calcolate le visioni ripetute). Le stagioni delle serie vengono misurate separatamente, e vengono segnalati tutti i titoli, originali o su licenza che siano.

Si tratta di quattro Top 10 globali per film (in lingua inglese e non ) e serie tv (in lingua inglese e non), con le ore di visione di ogni titolo per l’intera settimana, e due Top 10 per film e tv per ogni paese, senza che vengano evidenziate le ore di visione. Inoltre, ci sono 4 top 10 dei contenuti più popolari di sempre, con film e serie tv in lingua inglese e non. In questo caso, la popolarità viene misurata in base alle ore di visione totali nei primi 28 giorni di permanenza sul servizio.

Nel corso degli anni in molti hanno contestato i dati comunicati da Netflix perché non verificati da terzi. Ecco quindi che d’ora in poi il servizio di streaming affiderà la verifica delle nuove metriche a un’azienda di consulenza indipendente (EY), di cui verranno pubblicati i risultati nel 2022.

Alcune precisazioni del gigante di Los Gatos:

È difficile capire quale sia il modo migliore per misurare il successo nell’universo dello streaming e non esistono metriche perfette. I conteggi tradizionali, come il successo al box office o lo share (concetto nato per aiutare i pubblicitari a capire il successo nella TV lineare), non hanno rilevanza per la maggior parte dei fornitori di servizi di streaming, incluso Netflix. Dopo aver valutato le diverse possibilità, riteniamo che l’engagement misurato in ore di visione sia un indice affidabile della popolarità di un titolo, oltre che della soddisfazione generale degli utenti, fattore importante per la fidelizzazione degli abbonati. Inoltre, le ore di visione sono usate come metrica per la misurazione del successo da altre società, includono i programmi visti più volte (importante indicatore della soddisfazione degli abbonati) e consentono di paragonare i risultati di aziende diverse.

Tuttavia, siamo consapevoli che il conteggio delle ore di visione favorisce le serie più lunghe e i film. È difficile catturare le sfumature dei diversi tipi di intrattenimento con una singola metrica, quindi pubblicheremo periodicamente anche delle liste specifiche, per esempio relative ai documentari di successo o ai reality, che sono amati dai nostri abbonati ma non sono rappresentati adeguatamente in queste liste. Alcuni vorranno sapere perché non teniamo conto del numero di persone che guarda una serie o un film per intero. Anche se qualcuno perde la fine di un episodio di una serie di 10 ore (per correre da neonati in lacrime… o per altri motivi), non aspetta l’Easter egg dei titoli di coda oppure rivede una sola scena e non tutto il film, tutto ciò che è stato visto dovrebbe contribuire alla popolarità del titolo.

Questo è un passo in avanti importante per Netflix, per i creativi con cui lavoriamo e per i nostri abbonati. In molti vogliono capire cosa significhi il successo nell’universo dello streaming e le classifiche sono la risposta più diretta a questa domanda relativa alla nostra industria. La nostra più grande speranza è che la Top 10 settimanale su Netflix aiuti i fan a scoprire storie e a partecipare a nuove conversazioni, per capire la nuova passione di un amico per gli scacchi, per conoscere il valore del won o magari per scoprire cosa sia quest’ossessione per “felini e gattini”.