Ruby Rose ha rotto il silenzio sull’abbandono del ruolo da protagonista in Batwoman, scagliandosi contro varie figure esecutive di The CW e dello show.

Nelle proprie storie di Instagram, l’attrice ha deciso di svelare il vero motivo dietro il suo abbandono dopo una sola stagione, e soprattutto il clima tossico presente sul set dello show The CW. Nella prima storia, ha chiamato in causa la showrunner Caroline Dries e i produttori Greg Berlanti e Sarah Schechter, anticipando che non avrebbe più tenuto nascosto nulla di quanto successo. L’attrice si è scagliata poi contro l’Ex presidente della Warner Bros. Television Group Peter Routh, accusandolo di atteggiamenti tossici e di molestie verso le dipendenti:

Dirò al mondo intero cosa è successo veramente su quel set. Peter Roth, sei il primo. Sei il capitolo uno. Non sono sicura se te ne sei andato dopo essere stato promosso alla posizione più alta perché non riuscivi a smettere di far ribollire i tuoi pantaloni con le giovani donne, o se te ne sei andato dopo avermi sguinzagliato contro un investigatore privato, dopo avermi licenziato non appena i fatti non si adattavano al tuo volere. In ogni caso, quando si parla di te, c’è già un esercito che ti aspetta.

Nella storia successiva Ruby Rose ha mostrato il video del suo intervento al collo, dovuto all’infortunio occorso sul set, aggravato da una costola incrinata e un tumore da asportare. Le sono stati concessi da Roth solo dieci giorni per tornare sul set, pena il licenziamento di tutta la troupe e del cast.

Per tutti quelli che hanno detto che ero troppo rigida come Batwoman, immaginate di tornare al lavoro 10 giorni dopo questo…10 GIORNI!!!!!! O l’intera troupe e il cast sarebbero stati licenziati e avrei deluso tutti perché Peter Roth mi disse che non avrebbe assunto altri attori e che avevo appena fatto perdere milioni allo studio (ferendomi sul suo set) e quello sarebbe costato a così tante persone il proprio lavoro.

La storia successiva si concentra su un video del 2019, in cui la stessa Rose ha dovuto annunciare la sua assenza dal Comic-Con International: San Diego prendendosi la responsabilità dell’effettiva delusione dei fan. Questo perché The CW non avrebbe comunicato la sua assenza dalla manifestazione fino al giorno stesso. Inoltre, dalle parole dell’attrice, sembra che si sia decurtata parte dello stipendio per potervi partecipare, solo per poi non aver potuto riprogrammare le riprese e aver dovuto comunque prendersi la briga di comunicare la propria assenza al pubblico.
Le storie proseguono prima con la preghiera verso i fan di non chiederle più di tornare nello show, poi con l’accusa alla showrunner Caroline Dries di essersi recata solo quattro volte in un anno sul set, e di non aver interrotto i lavori sulla serie durante la pandemia, a differenza delle altre serie The CW.

Quindi, in chiusura, prego per favore i miei cari, cari fan, di smetterla di chiedermi se tornerò in quel terribile show, non tornerei per nessuna somma di denaro né con una pistola puntata alla testa… NÉ HO MOLLATO. NON HO MOLLATO, hanno rovinato Kate Kane e hanno distrutto Batwoman, non me. Ho seguito gli ordini, e se volevo restare avrei dovuto rinunciare ai miei diritti.

Un membro della troupe ha ustioni di terzo grado su tutto il corpo e non gli è stata data alcuna terapia perfino dopo avergli visto cadere la pelle dalla faccia. Sono stata l’unica che gli ha mandato fiori e cartoline. Poi ci è stato detto che dovevamo fare una scena di sesso senza avere neanche un minuto per elaborarla; abbiamo perso due controfigure; durante una scena d’azione, sono stata tagliata in faccia così vicino all’occhio che avrei potuto diventare cieca. Una donna è rimasta tetraplegica e hanno cercato di dare la colpa al fatto che fosse al telefono. Inizialmente The CW non l’ha nemmeno aiutata perché avevano bisogno di “investigare” sull’incidente, quindi ha fatto un crowfunding … lei è una PA, lavorano col telefono. Il suo incidente si è verificato perché il nostro show si è rifiutato di chiudere quando tutti gli altri lo hanno fatto a causa del Covid.

Caroline Dries non ha cuore e voleva che finissimo la stagione durante la pandemia e le ho detto che era una cattiva idea… Le ho detto che tutti erano troppo distratti, controllavano costantemente gli aggiornamenti Covid controllando gli amici e vedendo Riverdale, The Flash e Supergirl già sospese, avevo il presentimento che sarebbe successo qualcosa di brutto, in più ha visitato il set forse  quattro volte in un anno…

Le riprese di Batwoman vennero sospese quando il governo americano chiamò il lockdown generale, ma era ormai troppo tardi per il membro della troupe infortunato. A maggio 2020 Ruby Rose aveva ringraziato cast e troupe dello show the CW, sostenendo che non era in grado di portare avanti il progetto e perché non ci si trovava bene, il tutto fu definito come una rottura. Nell’ultima storia, l’attrice si sfoga anche contro Dougray Scott, co-star che ha lasciato recentemente la serie, accusato di atteggiamento tossico verso gli stunt e soprattutto di essere un bambino viziato che vuole sia fatto tutto a modo suo.

Al momento nessuna delle persone chiamate in causa da Ruby Rose ha detto la sua, ma vi terremo aggiornati nei prossimi giorni sulle nostre pagine.

Fonte: CBR