Netflix sarebbe a un passo dal siglare un accordo con la Warner Bros TV che gli consentirà di mettere in cantiere la serie di Sandman, adattamento del più famoso fumetto — edito dalla DC Comics — di Neil Gaiman.

The Sandman, di cui sono stati pubblicati 75 numeri dal 1989 al 1996), vede come protagonista Dream — noto anche come Morpheus — un antico e potente essere che è incarna sia il sogno che l’immaginazione. Dream è uno degli Endless, un gruppo di sette fratelli che include Delirio, Desiderio, Distruzione, Disperazione, Destino e Morte. La serie di fumetti di Gaiman inizia quando Dream viene catturato per errore e riesce a fuggire a distanza di 70 anni con lo scopo di poter riavere il suo regno.

Il progetto era stato adocchiato per decadi, inizialmente come film, e lo stesso Gaiman era sempre stato un po’ restio a dargli il via libera perché preoccupato dal possibile risultato. Basti pensare che nel 2007, infatti, quando si parlava della realizzazione proprio della pellicola, Gaiman dichiarò al Comic-Con quanto segue:

Preferisco non vedere alcun film di Sandman che un brutto film di Sandman. Ma penso che il momento per un film su Sandman arriverà presto. Abbiamo bisogno di qualcuno che abbia la stessa ossessione per il materiale di quella che Peter Jackson ha avuto con Il Signore degli Anelli o di Sam Raimi con Spider-Man.

Di recente l’attenzione era virata sulla realizzazione di una serie TV, anche perché Gaiman sta lavorando parecchio per il piccolo schermo grazie ad American Gods (Starz), Good Omens (Amazon) e Lucifer, che è lo spinoff di Sandman e che è ora in onda con la sua ultima stagione proprio su Netflix.

Allan Heinberg (The Catch, Grey’s Anatomy) sarà autore e showrunner, mentre Gaiman sarà produttore esecutivo. Accanto a lui ci sarà anche David Goyer (Constantine, Flashforward).

Fonte: TV Line