Il Signore degli anelli: gli anelli del potere, i rassicuranti commenti di chi ha visto le prime scene della serie

il signore degli anelli gli anelli del potere
Il Signore degli Anelli: gli Anelli del Potere
ideata da JD Payne, Patrick McKay
Prime Video
La prima stagione dal 2 settembre su Prime Video
L’uscita della serie tv Il Signore degli anelli: gli anelli del potere si avvicina, finalmente, sempre di più, e cresce quindi la curiosità verso un progetto ambizioso nato dall’acquisizione da parte di Amazon dei diritti di adattamento televisivo del romanzo di J.R.R. Tolkien e delle sue appendici. Sappiamo che la serie sarà un prequel con una storia ambientata nella Seconda Era, ispirata e non tratta dalla saga tolkieniana. Questo aspetto ha lasciato perplessi molti fan, e l’uscita del primo trailer e delle prime immagini ha creato ulteriori divisioni, quindi non stupisce che proprio Amazon abbia organizzato un evento (forse il primo di una serie?) nel quale ha mostrato a un gruppo variegato di fansite, youtube, tiktokker, podcaster ed esperti di Tolkien le prime scene della serie.

L’evento si è svolto la settimana scorsa a Oxford: i partecipanti hanno incontrato gli showrunner della serie, hanno visto diverse scene della prima stagione (complete di colonna sonora ed effetti visivi), e hanno scoperto diversi aneddoti sulla sua realizzazione.

Uno dei siti presenti era, ovviamente, TheOneRing.net che ha pubblicato un lungo resoconto. Vi segnaliamo i punti salienti del loro commento:

  • “L’aspetto è fortunatamente molto lontano dall’HFR 3D da videogame dello Hobbit, ma molto più in linea con la trilogia cinematografica, quindi ben distante da altre recenti serie fantasy. Le ambientazioni neozelandesi vengono utilizzate al meglio proprio come vogliamo. Per i fan, Il signore degli anelli: gli anelli del potere è un gradito ritorno all’universo che amiamo tutti, sia nell’aspetto che nel suono.”
  • “Abbiamo visto scene scollegate tra loro, non episodi completi, ma erano scene definitive con la colonna sonora orchestrale e gli effetti visivi definitivi. La buona notizia è che le aspettative verranno ripagate positivamente se la serie si rivelerà in linea con quello che abbiamo visto. Praticamente tutti i presenti hanno mostrato entusiasmo. Sembra che le più grandi paure che avevano siano state placate. […] È stato rincuorante parlare con entusiasmo di ciò che avevamo appena visto, alla fine della visita.”
  • “Amazon ha deciso di mantenere un clima di segretezza durante tutta la promozione della serie. In cambio del viaggio e dell’esperienza, ci hanno chiesto di condividere solo le nostre impressioni, ma non dettagli su ciò che abbiamo visto. Probabilmente organizeranno molte altre preview di questo tipo con fan, influencer e con la stampa. È stato un fantastico primo passo per questa serie, per molti motivi di cui però non possiamo parlare. Agli showrunner Patrick e J.D.: potete finalmente respirare serenamente: finora, ci piace ciò che abbiamo visto e pensiamo che ai fan piacerà questo viaggio nella Seconda Era della Terra-Di-Mezzo”.

I commenti del canale FellowshipOfFans, che nei mesi ha svelato numerose indiscrezioni e spoiler:

Amazon mi ha invitato a un evento a Londra dove ho visto scene della serie e ho incontrato gli showrunner. Questi ultimi si sono dimostrati straordinari, la loro passione mi ha dato tantissima fiducia: il tempo ci dirà come questo si tradurrà sullo schermo.

Le scene mostrate sono state incoraggianti a livello di epicità e ambizione, ma alcune mie perplessità permangono. Detto questo, a livello personale voglio ringraziare gli showrunner per *questa cosa*. A prescindere dalla serie, sapere che ci sono persone così brave e gentili e appassionate dietro a questo progetto è davvero confortante.

La studiosa Maggie Parke:

Hanno invitato me e TolkienProfessor a Londra per vedere alcune scene della serie e incontrare gli showrunner. La loro passione e conoscenza mi ha fatto pensare che siano come noi, e sono veramente ottimista.

TolkienProfessor, alunno di Tolkien, docente ed esperto:

La settimana scorsa sono stato invitato da Amazon assieme ad altri appassionati di Tolkien a vedere alcune scene della serie e incontrare gli showrunner. Devo dire che dopo averli incontrati sento che la serie è davvero in buone mani.

DigitalTolkienProject:

È stato entusiasmante vedere le prime scene e non vedo l’ora di vedere tutta la serie. Ma la cosa davvero entusiasmante è stato sentir parlare gli showrunner. Conoscono Tolkien e si sono impegnati al massimo per affrontare tutto ciò che i fan temevano nell’adattare la Seconda Era. […] La prova sarà nella serie, ma penso che il consenso universale tra chi ha visto queste scene sia che sono molto meglio del teaser.

TeaWithTolkien:

Non appena ho iniziato a vedere le scene, mi sono sentita immersa nella Terra di Mezzo, molto di più di quando ho visto il teaser qualche mese fa. C’erano dei momenti di una bellezza mozzafiato, eroismo entusiasmante, e umanità catturata splendidamente che mi hanno evocato alcune sensazioni simili a quelle che sperimentai quando lessi Tolkien per la prima volta. Un’inquadratura in particolare mi ha lasciato senza fiato, e mi vengono le lacrime agli occhi a ripensarci.

Sebbene molti dei fatti più cruenti e cupi della storia della Terra di Mezzo avvengano nella Seconda Era, sono convinta che la serie li affronterà con lo stesso spirito di ottimismo con cui Tolkien li scrisse (o almeno so che questo è l’obiettivo degli showrunner).

Senza l’approvazione della Tolkien Estate questa serie non sarebbe stata fatta, e senza l’approvazione dei fan la serie non avrà successo: è chiaro che Amazon ha bene in mente cosa deve fare per realizzare questo progetto. A tratti mi è sembrato come se Annatar in persona mi stesse offrendo un Anello del Potere – l’intero evento è stato talmente lussuoso, e tutto ciò che ho sentito sulla serie è talmente entusiasmante che mi sono dovuta fermare un paio di volte durante il viaggio per calmarmi. […] Sono comunque molto fiduciosa.

Infine, la Società Tolkieniana inglese:

Abbiamo visto una ventina di minuti, ed è chiaro che le storie narrate non saranno tutte adattate direttamente da Tolkien. Tuttavia è anche chiaro che la serie è stata creata con un livello artistico e un’attenzione al dettaglio senza precedenti, e che è una lettera d’amore a Tolkien. Questo omaggio a Tolkien include, come abbiamo visto nel trailer, Galadrie, Elrond e Gil-galad, oltre ad altri personaggi e location familiari a tutti noi.

Per decenni i fan si sono chiesti cosa fosse successo nella Terra di Mezzo nella Seconda Era, come fosse la vita a Numenor o nell’Eregion, quale fosse la storia degli Hobbit prima che comparissero improvvisamente sulla TdM, chi fossero le genti del Sud, del Nord o dell’Est.

Amazon ha già confermato il coinvolgimento della famiglia Tolkien nella serie, e questo ci è stato ripetuto durante l’evento. Ci hanno citato le Appendici del Signore degli Anelli e le Lettere, e hanno anche visitato la tomba del professore. È un livello di impegno e interesse difficile da fingere. Sebbene stiano riempiendo i vuoti nelle storie di Arda, possiamo dire che lo stanno facendo con amore, cura e attenzione, il tutto con il coinvolgimento della Tolkien Estate.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

In attesa di scoprire di più, vi ricordiamo che questa è la lista aggiornata dei personaggi:

Il Signore degli Anelli: gli Anelli del Potere andrà in onda su Prime Video a partire dal 2 settembre. Trovate tutte le notizie sulla serie nella nostra scheda.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le serie imperdibili

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.

Mostra il palinsesto