La stagione 2 di The Witcher ha premuto ancora di più sull’effettistica, proponendo alcune scene veramente spettacolari e alcuni mostri estremamente spaventosi. Tra questi c’è ovviamente il Leshy, nel quale si trasforma Eskel (Basil Eidenbenz), personaggio iconico della saga che viene introdotto nel secondo episodio della nuova stagione. Membro della Scuola del Lupo, Eskel è come un fratello per Geralt, il quale giunge a Kaer Morhen assieme a Ciri e incontra il suo vecchio amico dopo che ha combattuto un Leshy, una creatura della foresta. Rimasto ferito, Eskel diventa a sua volta un Leshy con una trasformazione molto inquietante.

Chloe Muton-Philips, che ha lavorato come makeup & prostetics artist alla serie, ha pubblicato un interessante making of che mostra la trasformazione dell’attore nella creatura mostruosa attraverso un timelapse. Ovviamente la CGI ha “aumentato” gli effetti rendendo il personaggio ancora più realistico, ma l’effetto realistico è stato reso basandosi su trucco e protesi.

 

 

Ecco anche un backstage dell’inquietante scena dell’autopsia di Eskel:

In tutto questo, va ricordato che in origine il personaggio doveva essere interpretato da Thue Ersted Rasmussen, che ha dovuto lasciare la produzione per motivi logistici legati alla pandemia. Rasmussen pubblicò alcune immagini del suo test per la trasformazione nel lontano gennaio 2020, a dimostrazione che il destino di Eskel non è cambiato nella riscrittura delle sceneggiature durante il lockdown:

 

Vi ricordiamo nuovamente che la seconda stagione di The Witcher è disponibile su Netflix dal 17 dicembre 2021, di seguito la sinossi ufficiale:

The Witcher, serie fantasy basata sull’omonima saga bestseller, è il racconto epico di una famiglia e del suo destino. La storia dei destini intrecciati di tre individui nel vasto mondo de Il Continente, dove umani, elfi, witcher, gnomi e mostri combattono per sopravvivere e dove il bene e il male non sono facilmente identificabili.

Nella seconda stagione, in arrivo entro la fine del 2021 su Netflix, convinto che Yennefer sia morta nell’epica battaglia di Colle Sodden, Geralt di Rivia porta Ciri nel luogo più sicuro che conosce, la sua casa d’infanzia, Kaer Morhen.

Mentre i re, gli elfi, gli umani e i demoni del Continente lottano per la supremazia fuori dalle sue mura, Geralt di Rivia deve proteggere la ragazza da qualcosa di molto più pericoloso: il misterioso potere dentro di sé.

Cosa ne pensate della realizzazione dei mostri nella stagione 2 di The Witcher? Fatecelo sapere con un commento qui sotto oppure, se preferite, sui nostri canali social.

Potete rimanere aggiornati su tutte le novità sul mondo di The Witcher grazie ai contenuti pubblicati nella nostra scheda.